20/12/10

Ufficiale: Montuoro sponsor del Napoli da dopo le feste

C’era da aspettarsi che dopo queste ultime settimane sarebbe successo: la rinomata agenzia di pompe funebri partenopea ha colto la palla al balzo.Già pronte le promozioni: “in caso di morte al 94esimo ti veniamo a prendere arò stai stai senza farti pagare il tavuto.Sul divano di casa,allo stadio,al pub,in macchina.La nostra azienda promette inoltre di non ricomporre il viso del cadavere per la veglia funebre,così che i parenti possano vedere l’ultima espressione del caro estinto”.
Cari bloggers,la partita di oggi sembrava la riproposizione di quella con lo Steaua.Anche voi avrete pensato a metà secondo tempo che quella palla non sarebbe mai entrata,così come abbiamo pensato al trentesimo della ripresa contro i romeni.Abbiam di nuovo avuto il possesso palla per quasi tutta la partita senza però esser mai stati davvero incisivi.Tanta voglia e poco mordente.Come ha scritto il maestro Ivan la partita di oggi era insidiosa.Temibile.Soprattutto perché a noi mancava tutto il pacchetto difensivo titolare.Oddio,non è che Cannaguaio e Aronica sian dei fulmini di guerra.Dico solo che han più partita nelle gambe.Quello che mi inquietava lì dietro era Cribari e l’incognita Santacroce.Ed invece quei due son stati davvero encomiabili.Soprattutto il primo.E’anche vero che giocavamo contro il Lecce(senza offesa,ma i limiti tecnici dei pugliesi son stati evidenti)e che ognuno dei nostri sembrava in stato di grazia.Però sarebbe scorretto sminuire la prestazione del gemello di Mariangela Fantozzi.A me continua a dare comunque meno patemi di quella lota dal cognome famoso che ci ritroviamo come titolare centrale.Oggi ha avuto poche sbavature e spesso è stato tempestivo ed efficace nell’anticipare gli avversari.Fabiano invece ha dimostrato di esser sulla via del reintegro in squadra.Con lui e Campagnaro ci manca solo un centrale difensivo di livello.Però,ripeto,è stata una gara giocata in maniera decente da tutti i nostri.Quasi tutti.Gargano escluso.Le azioni offensive del Lecce son partite dai suoi piedi.Che si sia stancato di perdere il pallone per passarlo direttamente agli avversari?Il suo compagno di reparto,Yebda Akbar,è stato più che meritevole.Soffre solo le accelerazioni degli avversari .Per il resto ha recuperato diverse palle,alcune perse proprio da lui,per smistarle con passaggi filtranti che raramente ho visto fare a Walter o Pazienza.Marechiaro senza il Pocho sembra più libero di giocare come e dove gli aggrada.Sembra.Può pure essere che cambiato invece mentalità.Da un paio di gare è sempre presente nel vivo delle azioni,corre molto di più,si propone ed è più assiduo negli inserimenti.Zuniga si è trovato per l’ennesima volta in un ruolo non suo(e non dimentico che dalla fascia destra si è fatto quasi un campionato sano scorso a sinistra,quindi cazzarola l’impegno ci sta tutto: Camilo non si denigra a schiovere come fanno gli occasionali)ed è sembrato già un po’ meglio rispetto alla partita con lo Steaua.Quell’uno-due con Hamsik,mi pare,che lo ha portato a sfiorare il gol rende evidente che il colombiano deve giocare in coppia ed in velocità con chi lo capisce.Con giocatori tipo il Pocho,insomma.Dossena si è fatto un primo tempo dove i suoi compagni lo cagavano poco,poi per fortuna Hamsik ha iniziato a dialogarci e qualcosa di interessante si è visto.Per me è superata la sua involuzione post liverpool checchè ne dicano gli animali da forum.Bisogna solo cercarlo un po’ di più.E meglio.Riguardo i sostituti,a parte Vitale che ha avuto poco tempo,dico solo che bisogna dar loro il tempo e la fiducia che ha avuto Yebda.Considerando anche il tipo di posizione in campo che hanno.Ho letto commenti negativi su Dumitru e Sosa mentre a me sembra stiano conquistando mano a mano familiarità con la serie A.Uno vorrebbe tutto e subito da loro,senza considerare che il primo si è affacciato da ieri sul massimo campionato ed il secondo non è che ha avuto tutte ste possibilità di capirci qualcosa.Non sono campioni ma neanche delle pippe,questo è il mio avviso.L’oriundo,ad esempio,sta diventando sempre più presente e propositivo nella fase offensiva mentre l’argentino deve solo accelerare i suoi tempi.Il passaggio di fino ad Edinson che tira una seggiata diagonale all’estremo difensore pugliese fa capire ampiamente che non è uno sprovveduto.Ma noi oggi dobbiamo ringraziare tre giocatori per la vittoria.Il primo è Desanctìss che si ietta su Piatti negandogli sia il gol che un probabile passaggio all’accorrente leccese al centro difesa.E’vero che è stat’strunz’il pugliese a credersi Messi,però questo nulla toglie a Morgan.Il secondo è Gravatar,non solo per il salvataggio sulla linea ma anche per esser sceso palla al piede oltre la metà campo avversaria dopo aver visto che i nostri tenevano la uallera e non scattavano anche solo per smarcarsi.Si è guadagnato un paio di falli intelligenti eppoi ha fatto pure un paio di passaggi filtranti che Pirlo si sogna la notte.Il terzo è Cavani.Cosa dire?!E’partito in sordina(e te credo,visto che sta giocando praticamente tutte le partite dall’inizio del mondiale)per poi decidere di fare tutto lui.Ha preso palla,si è creato lo spazio ed ha trafitto il portiere avversario con un tiro da cineteca.Finalmente abbiam trovato un altro indispensabile come Lavezzi!Godiamoci queste festività similpagane ripensando alle gioie che ci ha regalato l’unica e vera fede esistente.Tra una magnata e l’altra ripenseremo a queste vittorie sorridendo beati.Mentre tutti attorno a noi si scambiano auguri con falsa felicità noi ci troveremo a brindare davvero contenti,levando osanna ai sacerdoti del tempio San Paolo.E le nostre orecchie verranno deliziate,invece che da questi oramai odiosi e stupidi canti natalizi,dai lamenti di giallozozzi e rubentini che rosicano malamente accusandoci di aver avuto mazzo fino ad adesso.Poverini,non han mai avuto una squadra che lotta fino all’ultimo secondo.Buone mangiate,bloggers.Ci si ritrova qui a parlare,o iastemmare,del mercato di gennaio.Spero vi bussino alla porta gli ultras per cantarvi:”LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI!”

19/12/10

In the name of El Matador

Ormai il dado è tratto: l'enorme comunità dei tifosi del napoli è stata dotata di un apposito mega reparto cardiologico virtuale, dove magari si spera un giorno di avere un vasto staff di infermiere bone vestite con la maglia n° 10 di DI(eg)O a soccorrerci con solerzia. Una sorta di paradiso coranico-calcistico. Questo e non di meno ci meriteremmo per essere discepoli di questa fede, l'unica.
E'quasi impossibile trovarsi in meno di 5 giorni a disperarsi, jastemmare tutti i santi per poi esplodere con quel filo di energia nervosa che rimane dopo un logorio incessante. Manco a dire che si è trattato solo di quest'ultima settimana, poi!!
Sta di fatto che se questo copione dovesse continuare ad essere fruttuoso, nessuno di noi si tirerebbe indietro e continuerebbe ad accettare il rischio di andarsene a puttane da un momento all'altro.
Intanto, l'anno è stato chiuso nel seguente modo:
1)secondi in classifica a 3 punti dalla vetta;
2)unica squadra italiana in Europe League;
3)Cavani capocannoniere;
Per quanto riguarda il primo punto, non pensiamoci: non siamo occasionali, quindi il nostro obiettivo realistico resta la qualificazione in champions.
Sull'Europe: ci attende il Villareal, avversario quasi proibitivo ma attendiamo con gioia questo doppio incontro perchè in qualsiasi caso la nostra squadra ha bisogno di crescere in esperienza affrontando avversari di livello internazionale se in futuro vuole affrontare la champions in modo consapevole. E poi io mi faccio prendere dal fascino di una sfida di questo livello a prescindere da come andrà. La nostra tifoseria non sta certo lasciando l'europa indifferente.
Di Cavani parlo alla fine, perchè questo post è dedicato a lui.
La partita di oggi: la temevo, la temevo fortemente, e secondo me pure voi l'avete temuta. Perchè avevamo una squadra molto rimaneggiata, perchè manca ancora il Pocho, perchè veniamo cmq da un'impegno di coppa tosto come il marmo, perchè c'era il rischio che i nostri fossero ancora distratti dai festeggiamenti di mercoledì scorso e dal sorteggio col Villareal. Troppe cose tutte insieme, la squadra non ci è abituata.
3 punti obbligatori in casa contro una squadra decisamente alla portata, vietato fallire, ecc. Quanti di noi si sono ricordati di ciò prima di giovedì-venerdì? Secondo me nessuno.
E infatti ne è conseguita una partita difficile, con molti errori e pochissime occasioni create dai nostri. Le tossine di mercoledì si sono fatte sentire tutte verso la fine della partita, quando poi il Lecce, ottimamente schierato da De Canio, ci aveva praticamente fatto barba e capelli grazie alla solita palla persa malamente a centrocampo. Poi...poi un salvataggio sulla linea di GRAVATAR, indomito guerriero, nostro eroe ad aeternum, e una malatìa incredibile del Matador. Un goal interplanetario, guagliù ma chist fa paura!!!! Parla con Gesù pure in mezzo al campo...a sto punto, da vecchio agnostico di ferro dico che va bene così... Edinson!! Parla cò chi cazz' vuò tu, magari mettiti in società religiosa con hassan e aprite pure una moschea a Via Medina(giustamente), va benissimo così!!
Stavolta ha vinto solo lui, guagliù: ha fatto una cosa in tutta la partita, ma ne è valsa 100!!
EL Matador sta tirando avanti la carretta malamente, perchè oggi la squadra di voglia e di cuore ne ha messi, ma stavolta non sarebbe bastato. L'anno scorso il pallone del lecce probabilmente sarebbe entrato, ma soprattutto non avremmo avuto el matador a darci un'altra volta una vittoria nel recupero conun colpo da alieno. Questa è la differenza.
Aurelio, se ti stai ciaciariando anche tu metti seriamente mano al portafoglio perchè a sto punto si deve giocare a carte scoperte, anche perchè pure i nostri alieni sono umani, non diciamoci sempre le stesse cose. Senza pretese da occasionali, diciamo basta ai coiti interrotti, basta col ciuccio folkloristico, col Masaniello a giorni alterni. Cominciamo a dire la nostra seriamente, se pò fà...basta volerlo davvero.
SI CHIAMA NAPOLI, LA NOSTRA UNICA FEDE SI CHIAMA NAPOLI

16/12/10

da un'altra angolazione

Il rosicamento per non essere stato presente al s.paolo insieme ai bloggers è grande, ma il maestro enzo già ha spiegato la natura della congiuntura economica negativa, quella cioè che non cambia manco negli anni bisestili. Mi permetto di postare comunque, Da un'altra angolazione, certo, ma cmq può essere un contributo accettabile.
La tecnica della supposta è oramai un dato di fatto e non una battuta di circostanza. Significa che questa squadra, per quanto denoti dei limiti quando viene affrontata in un certo modo, sta mostrando forse una consapevolezza di sè sul piano caratteriale che comincia a dare i propri frutti con una certa continuità. Ovviamente le coronarie non ringraziano, ma il cuore in senso figurato parea comm' o puorc'.
Il primo tempo è stato una mezza ciofeca, con chiara difficoltà dei nostri a scardinare una squadra bunker che ha tenuto la difesa alta imbrigliando quindi il gioco tra il centrocampo e la tre quarti avversaria. Tattica proficua, infatti il napoli ha faticato in maniera evidente a rendersi pericoloso. Per non dire che la fretta e la smania (leggasi imprecisione) dei nostri ha aiutato parecchio lo steaua. E poi, naturalmente tutte le perdite di tempo possibili sono state attuate. Nervi a fior di pelle, jastemme a gogo. Non voglio certo fare il coro agli occasionali cuozzi di cui parlava il maestro enzo, ma effettivamente a me veniva in mente che il Pocho ci sarebbe servito assai in una partita come questa perchè sarebbe stato l'unico in grado di sovvertire gli schemi dei rumeni con qualche sua malatia, aprendo così qualche spazio in area soprattutto per il matador e hamsik .
Zuniga si è dannato l'anima ma è stato troppo spesso inefficace e confusionario. Certamente la cosa è stata dovuta allo schema improvvisato per l'occasione, anche se lui ha perso troppi palloni a cazzo. Nel secondo tempo è andato meglio.
Maggio poco servito, non ha mostrato la brillantezza degli ultimi due match, e anche lui ha commesso errori a volte marchiani. Dall'altra parte Vitale, a volte prezioso in fase difensiva, poco lucido e preciso in quella propositiva.
Ottimo Pazienza, tranne quando ha stupidamente perso la palla che ha dato il via al contropiede dello steaua. Ottimo però anche il recupero dei nostri su quell'azione: ottimo perchè solo dei veri cecchini d'area o degli attaccanti di primissimo livello avrebbero potuto tirare in porta eludendo la gabbia dei nostri difensori, per una volta rapidissimi nel rientrare. Il sultano Hassan è andato ancora una volta bene, infatti quando è stato sostituito si è incazzato non poco: bene, vuol dire che ci tiene a giocare e ci tiene a questa maglia. Che la mezza luna azzurra continui ad assisterlo.
Nel secondo tempo la squadra prova a spingere di più e infatti le maglie dello steaua cominciano ad aprirsi un pò, tant'è vero che i rumeni hanno cominciato a dar vita a perdite di tempo e a provocazioni di tutti i tipi (Surdu in primis, bastardo di merda). Ma i minuti passano e non ci sono ancora presutti da appendere. Pochissima precisione in campo. Entrano Sosa e Dossena per velocizzare l'azione. El principito, brevilineo dai piedi buoni, sbaglia assai e non sembra metterci la cazzimma giusta, ma in qualche occasione si rende molto utile. Verissimo che dossena è stato ancora una volta poco cacato. Un errore senz'altro, perchè si notava che su quella fascia avrebbe potuto essere molto pericoloso sui cross in velocità. Dumitru rischia di segnare (se lo sarebbe meritato), el matador prende il palo, gli altri perdono la lucidità battendo punizioni e passando la palla alla cazzo di cane. Si mette male, ma l'intensità c'è. E noi sappiamo che col napoli non si può mai dire. E infatti, arriva il goal del matador allo scadere del recupero. Cavani merita un discorso a parte: come diceva Enzo, el matador è stato poco servito e quindi comincia intelligentemente a svariare per tutto il campo cercando di dare una mano all'azione del napoli e a far perdere i punti di riferimento all'avversario. Grande, perchè invece di piazzarsi solo in avanti a fare da terminale super marcato di una pressione sterile, ha cercato di fare un pò di lavoro sporco con molto olio di gomito. Ha fallito un'occasione propizia nel primo tempo, ma nel secondo ha avuto due autentici guizzi da campione di razza: l'azione del palo e il goal. Quel colpo di testa o di tempia è infatti il guizzo del professionista del goal: movimento fulmineo e capata in controtempo, una lucidità impressionante per un goal chirurgico, cioè non frutto della fortuna o di qualche errore difensivo. Rivedetevelo: per me, nella sua apparente semplicità è grandioso!
Gli avversari: è vero che hanno fatto quello che potevano e dovevano non essendo esttamente uno squadrone, ma l'atteggiamento ostruzionistico nel secondo tempo è stato eccessivo. Siamo in itaGlia, quindi conosciamo e avalliamo il gioco pragmatico e difensivista, ma non al punto di fare i bastardi ad ogni costo. Andassero quindi a fare in culo a Bucarest, loro e tutte le puttanate che hanno scritto su Napoli. Io schifo la guerra a colpi bassi tra poveri.
Godiamoci infine questa grande soddisfazione. Grande perchè io vi posso assicurare che parecchia gente, in primis quelle merde schifose dei gobbi (oggi quasi mi prendevo a palate con due di loro), stanno rosicando anche se dicono di snobbare l'europe league.
Buona parte dell'italia ci guferà a più non posso d'ora in avanti. Intanto il ciuccio ha per il momento risparmiato l'ennesima figura di merda al calcio itaGliano. Sarà proprio per questo che diamo così fastidio?
ODIA I MENTECATTI, AMA LA MAGLIA AZZURRA

La tecnica della supposta

A me pare che i nostri abbiano imparato un nuovo schema: non segnare prima del 90esimo.Mica male.Così la squadra avversaria,alla fine del tempo regolamentare,si rilassa convinta di portarsi a casa un pareggio prezioso ed in quel preciso frangente”zacchete”(glielo infili in quel posto).E’successo col Cagliari,col Palermo e mò con lo Steaua.Solo che tale schema medicinale ha le sue dovute controindicazioni: infarti qua e là.Ma andiamo con ordine.Stasera il blog si riuniva in curva.Cosa che non succedeva dai tempi della serie B.Certo,mancavano solo Massive(transfugo in Curva B)ed il maestro Ivan(impossibilitato dalla congiuntura economica che non permette a chi è sopra la media di guadagnarsi la meritata pagnotta)però non si può pretendere tutto dalla vita.Purtroppo almeno noi non possiamo.Zio Fiore,sebbene avesse un tagliando valido per la curva opposta è riuscito ad unirsi a noi.Grazie alle sue note doti di trasformista si è fatto passare per gentil donzella ai tornelli.Immagino il dialogo:Stewart)”ma qui c’è scritto Danila,mentre noto che lei ha una barba incolta”-Borghetti)”Donna baffuta sempre piaciuta”.E l’addetto lo ha lasciato passare ammiccando e tastandogli il sedere.Tutto sembrava procedere per il meglio visto che senza posti eravamo riusciti comunque a ritagliarci un angolo ampio di visuale del campo.Questo fin quando due elementi di sicuro alto lignaggio han sucutato me ed il Tesone senza manco accampare motivazioni.Cioè,si sò pigliat’ o post’ e basta.Ovviamente io e Lucio non ci siamo messi a far tarantelle.Prendere questioni con un tifoso della stessa squadra l’ho visto fare solo a Busiello durante l’inferno tra A e B dei nostri tempi peggiori.A me fa solo intossicare il pensiero che un tipo di questi non è manco un ultrà vero e proprio ma sul nu strunz’ca va facenn’burdell’.Ci metterei la mano sul fuoco nello scommettere che quei soggetti che ci si son parati davanti non si son visti manco la metà delle partite che han visto presenti noi bloggers.In ogni caso a noi premeva di più vedere una partita FONDAMENTALE che finire a mazzate coi cuozzi.Mazzate che poi son successe lo stesso all’inizio del secondo tempo.Per fortuna non con noi protagonisti.Quindi io ed il prode Lucio ci siam defilati dai nostri compagni di merende pur di vedere la partita.Partita iniziata coi nostri in veemente attacco.I primi quindici minuti il Napoli è stato in fase offensiva in maniera prepotente,nervosa.E per questo sterile.Eravamo superiori a loro sotto ogni aspetto.Non dimentico che loro son venuti qua a giocarsi il pareggio in maniera vergognosa.Il loro schema era “palla….a terra”.Nel senso che come prendevano il pallone e venivano contrastati si menavano a terra tipo malati di narcolessia.Non gli si può fare neanche una colpa di questo: il calcio è anche così.Soprattutto quando giochi in trasferta al San Paolo.Il problema semmai lo avevano i nostri.Sembrava la partita col Palermo: possesso palla solo in mano del Napoli che non sapeva che fare,come buttarla dentro.Ora non voglio fare i pezzi a nessuno perché è stato un match dove anche Cannaguaio ha giocato una partita più che decente(direte voi: “ecchecevò,con un avversario inesistente?!”).E non voglio manco sparare cazzate come gli pseudocurvaioli attorno a noi.Cioè,frasi del tipo”E mò,se ci fosse stato il Pocho avrebbe segnato sette gol”.Sì,e se ci fosse stato Maradona avrebbe segnato con una scorreggia?!Noi quelli eravamo e quelli dovevamo sostenere.Punto.Ma l’occasionale è una brutta bestia,in qualunque settore si trovi.Li ho sentiti invocare prima l’ingresso di Sosa e poi quello di Dumitru.Salvo poi sentirli iastemmare,pochi secondi dopo il loro ingresso,sulla loro inutilità.Contumelie del tipo”ma che cazz’l’amm’accattat’a fa?!”.Senza contare che inveivano gratuitamente su Yebda e Zuniga.E pure su Vitale e Sosa(io il principito lo sto ancora aspettando e sebbene non abbia ancora i ritmi italiani son convinto che esploderà,nel senso buono).Pure io sul momento notavo che Camilo e Luigi si pestavano i piedi sulla stessa fascia ma al tempo stesso realizzavo che non potevo dare addosso a chi si trovava a giocare in uno schema mai provato prima.E poi Hassan si è fatto la sua partita.A differenza di Gargano non perdeva palla,poi la recuperava e la riperdeva.Cazzarola,il sultano di Allah si è fatto rispettare.Se la squadra non saliva non era certo colpa sua.Anche se l’avversario era una squadra mediocre che era venuta qui a chiudersi.Il problema nostro semmai è sempre lo stesso,non imputabile ai singoli: quando gli avversari vengono al San Paolo a giocare una partita a catenaccio noi non sappiamo che pesci prendere.Del possesso palla te ne fai un cazzo quando non hai chi ti crea scompiglio nella difesa avversaria.Loro sapevano che i problemi maggiori li creava Marek(sì,sta sbagliando anche l’ovvio ma sta correndo e partecipa al gioco invece di far solo numero)e gli triplicavano la marcatura.E ti han imbavagliato il gioco.Cavani se ne è reso conto ed ha provato,tardi,a metterci il suo.Peccato per quel palo.Una volta risolto l’equivoco sulle fasce e fatto entrare Dossena non è che i nostri ne hanno approfittato.Invece di dar palla a sinistra han lasciato il nostro ex-Liverpool solo lui per l’ennesima volta.E pensare che appena entrato aveva dato un po’ più di incisività.E profondità.Sta capitando un po’ troppo spesso ai nostri di dimenticarsi di Dossena…..Non vorrei ci fosse qualcosa sotto.Così come non vorrei lo scambio Zuniga-Sissoko.E che sfaccimm’:una volta che risolvi i problemi”laterali”li meni al macero?Con tre competizioni da affrontare,soprattutto.Fatto sta,fatto non sta che noi bloggers alla metà del secondo tempo eravamo rassegnati ad un pareggio sconfortante.Sia perché immeritato sia perché vedevamo infrangersi un sogno atteso da anni.E poi….poi succede il miracolo.Con un gol che io ed il Tesone non abbiam manco capito come sia stato segnato.Dirò di più,fino all’uscita dallo stadio eravamo convinti che avesse segnato Hamsik.Ora ho rivisto l’azione su youtube.E questo non placa la mia incredulità.Come cazzo ha segnato Cavani?!Con quale parte della testa l’ha menata dentro?Con le doppie punte dei capelli sinistri?Ora come ora: MA CHI SE NE FOTTE?!Meritavamo questa vittoria.Punto e basta.Potremmo pure uscire al prossimo turno ma abbiam comunque dimostrato di esser superiori anche alle squadre che giocano in Champion’s League.Perché i nostri ci credono fino alla fine.Abbiamo una squadra che ci dà una speranza mentre tutto intorno il mondo affonda.Fino alla fine!Comunque vada!E fa niente se mia nipote sentirà parlare di me come lo zio morto prematuramente causa insufficienza al miocardio.Come cantava qualcuno sulla rubentus in b:”bisogna sempre crederci,perché c’è sempre qualcuno che ci permette di farlo”.Grazie Napoli!
Ps
Mò tocca al Sor Aurelio mettere mano alla sacchetta…..

12/12/10

due pesi, due misure e tre punti chiatti chiatti

Premetto che non ho potuto vedere la partita causa lavoro musicale in trasferta. Bloccato nel sotterraneo-bunker di un locale mi ritrovo isolato dal mondo, ma ricevo un sms di Borghetti che m'inebria il cuor!! E m'agg mbriacat' a mostro per festeggiare un successo di cui nn sapevo nulla.
Dal testo del messaggio deduco che la partita è stata particolarmente sofferta, e appena tornato a casa mi metto subito alla ricerca di tutto il materiale possibile sul match.
Da quello che ho visto ci è andata benone, siamo riusciti a capitalizzare al massimo un vantaggio esiguo. Questa era una trasferta temibilissima e particolarmente stregata. Da anni. In qualche modo abbiamo sfatato anche questo tabù, uno dei più tosti. Va da sè che non posso giudicare l'operato della squadra, quindi m'arrecreo comm'o puorc' con questi 3 punti pesantissimi.
Però ho letto vari commenti che dicevano che oggi c'erano molti rigori non dati al genoa e che bisognava espellere non so quanti giocatori del napoli. Gli highlights almeno servono a mostrare gli episodi incriminati, quindi dico che si può discutere sulla cintura ai danni di Toni, anche se l'arbitro gli ha fischiato la simulazione. Boh, ditemi voi...
..proteste sul fallo di mano di maggio: dico io, in elevazione, con la palla dietro le spalle, non credo proprio che possa essere volontario...poi le recriminazioni sul tocco di petto sempre di Maggio più tardi lasciano il tempo che trovano. Poi, Pazienza è stato espulso, Campagnaro ammonito-diffidato, non so cos'altro sia successo, ma mi sembra che il Napoli esca dal Marassi con due gioctori in meno per la prossima partita, quindi si è pagato dazio eccome!
Dico tutto questo chiedendo lumi anche a voi, ma voglio soprattutto sottolineare come questa cazzimma nei nostri confronti arrivi dopo anni di partite per noi sfigate col Genoa. Cioè, se e quando va di lusso agli altri allora è tutto ok, se per una volta la ciorta gira dalla nostra parte allora la cosa non va più bene. Non voglio parlare del gemellaggio perchè credo si sia seriamente consolidato negli anni,però a me pare che la gente con noi abbia due pesi e due misure, a cazzi loro. Per non dire che leggo di fischi e insulti costanti a mazzarri, campagnaro e maggio in quanto ex doriani. Guagliù, questi mo stanno con noi, non potete fare come faceste col Torino tempo fa. Non mi pare una cosa intelligente e rispettosa.
Allora, noi ci dobbiamo sempre distinguere per il comportamento dignitoso, quindi se oggi la terna arbitrale ci ha effettivamente favorito lo diciamo senza problemi, non come certa altra gente ca chiagne e fotte da sempre. Qual'è il problema? Che se il napoli (almeno)oggi è una squadra ai vertici della classifica invece di essere il solito amico ciucciariello folkloristico tutto fumo e niente arrosto la cosa dà fastidio?
Beh, è sempre stato così contro di noi, no? Ricordiamoci dei bei tempi andati....hanno preso a odiarci tutti, e via con bassezze e insulti di ogni tipo. Sta cosa mi fa incazzare malamente.
Concludo dicendo che se questa squadra veramente sarà in grado di assisterci seriamente, il rispetto che meritiamo ce lo prenderemo da noi e basta. Foss' a maronn'
Ditemi la vostra
E mo lo steaua!!
AMOLAMAGLIA

08/12/10

E stava pure sbagliando!

Premetto col dire che ho visto solo il secondo tempo,causa fatica.Comunque,come sempre,ogni volta che gioca il Napoli penso più a sbirciare lo schermo che a lavorare.Marchionne dice che non si può fermare la produzione per il calcio,io ritengo invece che nella vita non esiste unicamente il lavoro e che sia più importante per un essere umano dedicarsi alle proprie passioni invece di concentrarsi solo ad ingrassare le sacchette di chi già le tiene belle gonfie.Quindi per me si può fermare la “competizione”tra nababbi per 90 minuti.Lo considero un sacrosanto diritto da inscrivere nello statuto dei lavoratori.Ma veniamo a noi.Per quel po’ che son riuscito a vedere del primo tempo(a distanza,quindi mi ero fatto un’idea approssimativa) ho capito che il Palermo s’era venuto a giocare il pareggio.Come han sempre fatto i giallozozzi in casa nostra.Con la differenza che i rosanero non si portano l’arbitro da casa.E questo mi ha ringalluzzito: oramai chiunque si caca sotto di venire al San Paolo.Certo,poi regaliamo partite come abbiamo fatto col Chievo e col Bari ma questo è un altro discorso.Ho visto che il possesso palla era sempre in mano a quegli omini in maglia azzurra che vedevo distanti.Come si fanno le 21:30 marco l’uscita,mi assicuro che eravamo ancora sullo 0-0 e mi fiondo in macchina.In tempi da record,anche grazie al fatto che la partita è cominciata in ritardo,riesco a tornare a casa per il secondo tempo.Leggo le statistiche: possesso palla solo azzurro,corner a schiovere per i nostri.E lì mi salgono dubbio e preoccupazione: “comm’è che nun stamm’ in vantaggio?”.L’arcano mi vien svelato dopo il fischio di inizio della ripresa.Mi è sembrato subito il Napoli pre Cavani.Cioè,fa gioco,tiene palla ma non ingarra la porta.Con ciò non voglio dire che Edinson non abbia fatto il suo: ci ha provato più di una volta e ha fatto di nuovo il difensore aggiunto dimostrando a Cannaguaio che non serve,che si può giocare pure in dieci.I pochi tiri pericolosi son stati neutralizzati da Sirigu che come ogni portiere che affronta il Napoli diventa Gesù Cristo.Nulla da togliere alla bravura all’estremo difensore palermitano,ma che sfaccimm’!”Troppa grazia,Sant’Antonio”,come dicono i siculi.I palermitani li ho visti pericolosi nel primo tempo solo con Miccoli(mentre il tiro sfiorava il palo io ero rimasto a iastemmare davanti ai clienti).Nel secondo tempo ci ha pensato Grava a fermare Maccarone,dopo aver malmenato a dovere Fabrizio,con un anticipo mostruoso.Secondo me il giocatore che ha come cognome uno sfottò aveva capito sin da prima di entrare in campo che non c’era trippa per gatti con Gianluca.E per evitare di visitare il Cardarelli ha deciso di non calcare la mano.O il piede,se preferite.Comunque,checchè ne dicano i detrattori di Gravatar,il nostro Gianluca si dimostra sempre più un difensore di altri tempi.Quindi efficace.L’ammonizione rientra perfettamente in questo contesto.In pratica la vecchia scuola difensiva consisteva ne:”io mò ti ciacco come avviso: riprova a fare il bellillo se hai coraggio”.Non ne hanno avuto,di coraggio.I palermitani si lamentano per un rigore non dato per la manata di Aronica su Ilicic.Il rigore c’era.E sarebbe stato dato se quel fesso non si fosse menato a terra prima fingendo un malore perché Totò gli aveva messo una mano sulla panza.Cioè,l’arbitro ti ha dato del tuffatore.Sì strunz’!In ogni caso questo episodio fa il pari con il mancato penalty clamoroso a nostro favore l’anno scorso.Una volta a te una a me.Son d’accordo con voi nel dire che la difesa non ha commesso errori ieri.E ci mancava: ò Palermo nun ha fatto manc’o cazz’.Altro discorso è il centrocampo.Mazzarri ha sbagliato a togliere troppo tardi Pazienza che non ce la faceva più,lasciando per l’ennesima volta Yebda a fare le figure di merda.L’algerino per i primi suoi cinque minuti ha fatto solo stronzate.Ma ripeto che è colpa del tecnico.A parte i mostri,chi cazzo è capace di entrare a dieci minuti dalla fine e risolvere una partita?Per di più un giocatore che sta sudando per diventare titolare.E’normale che la voglia di far bene in così poco tempo ti faccia fare cavolate.E il mister si è permesso pure di cazziarlo durante l’intervista.Walter,Hassan ha fatto il secondo tiro pericoloso del Napoli.Ti voglio dire solo questo…..Gargano invece sembra tornato quello dei bei tempi.I suoi,non i nostri.Cazzo corri se poi non sai che farne del pallone?!Vogliamo parlare di Marechiaro?E parliamone.Ieri ha sbagliato l’impossibile.Ed era pure assente dal gioco come al suo solito.Ha sbagliato stop e passaggi elementari che io ingarro a calcetto pure quando gioco senza occhiali.Mentre mio padre iastemmava in castruviddaro(dice di non esser tifoso del Napoli ma amante del bel calcio,ma io poco gli credo: se nell’84 son diventato malato dei partenopei è solo e anche grazie a lui)sullo slovacco,io gli dicevo:”è il classico giocatore forte tecnicamente e che per questo nessun allenatore terrebbe fuori.Anche quando è inguardabile”.Ed infatti Marek ti inventa il filtrante per Cavani che a sua volta ceca Maggio.Vi dirò: io son stanco di vedere un tizio che campa di rendita solo grazie ad alcune giocate.Sì,abbiamo vinto spesso grazie a lui.Ma se fosse stato in partita almeno il 50% delle volte che ha giocato mò starebbero parlando da almeno tre anni di noi come anti-Inter….Se continua così,lo venderei prima che scende di prezzo e farei giocare Sosa al suo posto.Almeno l’argentino non fa solo la presenza in campo.Ci prova.Ovviamente mò mi tocca parlare di Maggio.Prima di osannarlo per il secondo gol della stagione preferisco aspettare la sua continuità nelle prossime partite.Ieri è stato più che decente ma bisogna vedere se ha recuperato la condizione oppure se è stato un fuoco di paglia.Ho ancora presente che si è magnato il vantaggio qualche minuto prima,agitando la gamba manco l’avesse avuta di legno.Ed il gol comunque è frutto di ciorta.L’ha menata dentro per caso,l’abbiamo visto tutti.Ciò non toglie che meritavamo di vincere.Un altro appunto lo faccio su Dossena.Ieri,nei secondi 45 minuti,l’ho visto sbracciarsi più di una volta come a dire”Stong’sul io” ma nessuno se l’è cagato.Solo Cannaguaio l’ha imbeccato bene un’unica volta.Troppo poco.Anche questo è un rimprovero al mister.Chiudo sul Pocho.Spero anche io che lo sciopero si faccia.Anche perché su alcuni punti son d’accordo coi giocatori.Ma soprattutto perché bisogna dare tempo a Lavezzi il tempo di recuperare.Ci serve come il pane.Lo sappiamo.E’un dato di fatto.In caso contrario son curioso di vedere le scelte dell’allenatore.E’vero,mò teniamo Cavani.Ma Ezequiel è sempre stato finora quello che faceva la differenza.Mah.Aspettiamo e speriamo.In tutto questo ringrazio il mio Napoli per avermi tolto altri dieci anni di vita.Facendo la somma,mi restano altri dodici mesi di permanenza su questa terra considerata la vita media di un italiano.Fatemi pariare ancora così.Fino alla fine,bloggers.Poi guardiamo la classifica.Anche se a sto giro,andare in culo a Quagliamerda non è uno sfizio da poco

07/12/10

allucinapoli

Nessuno può essere indifferente a questa squadra. Quelli che ci odiano (cioè quasi tutti) ammetteranno che il Napoli è comunque divertente come poche altre. In un campionato sì incerto ma anche all'insegna di copioni triti e ritriti (e se non è l'inter è il milanfogna o la merdentus; massima concessione all'oltre Pò: er cuppolone giallozozzo), chi fa pariare è solo il napoli.
Squadra capace di tutto, soprattutto di smentirsi sia nel bene che nel male.
Stasera, per esempio, io ho chiaramente pensato a un malocchio, a una seccia, a elementi sovrannaturali scatenatisi contro di noi. Poi il goal col piede smerso di Maggio (partitone come a vecchi tempi, il suo) al 95°. Da sentirsi male. Stavolta sembrava impossibile: troppe occasioni fallite, troppa sfortuna, troppo Sirigu. Un agguato alle coronarie. Grandissima è dunque la gioia per questa vittoria insperata ma strameritata. Un Napoli così non lo si vedeva da tempo. Persino le pedine più scarse o più criticate hanno giocato bene. Cannaguaio non ha fatto stronzate rilevanti, Gargamella specialmente nel primo tempo è stato impeccabile. Grava è tornato ad essere gravatar: prestazione grintosa e attentissima, enorme il salvataggio su Maccarone nel secondo tempo, l'unico vero sussulto del Palermo.
Che altro dire, Cavani è spaventoso. I suoi due recuperi in difesa sono stati clamorosi. E' un giocatore di livello superiore. Spero solo che non arrivi presto a consunzione visto che sta correndo comm'o pazz' ogni partita. Ormai è scavato in volto al punto tale da sembrare Pasolini con la parrucca. Matador, per favore resisti!!
A sto punto speriamo solo che il pocho(fantastico)ne abbia per poco con la caviglia. Magari lo scandaloso sciopero dei giocatori per domenica prossima capiterebbe a fagiolo. Per il resto, ottimo l'innesto di dumitru, un giovane di indiscutibile talento che pian piano riuscirà a conquistarsi un suo spazio di rilievo nella nostra squadra.
Dal canto mio la vittoria è stata poi significativa perchè oggi era anche il compleanno del Guerriero senior, il decano della curva G.Un regalo sofferto da parte dell'unica fede era ciò che ci voleva per festeggiarlo come si deve.
Altra soddisfazione innegabile alla quale tutti sicuramente state pensando è che le seccie dei gobbi, in primis quella di quagliamerda, si sono trasformate in un grosso tarello che è finito dritto nel loro culo all'ultimo secondo. Che goduria!
Signori (si fa per dire) gobbi, eravate già pronti a ricandidarvi come anti milan, anti questo e anti quello, ma noi continuiamo a stare al vostro fianco, visto che purtroppo in questo momento a Napoli e dintorni si ha una certa dimistichezza e confidenza con la munnezza....
un'ultima cosa: Alvino è un occasionale, Auriemma è n'atu pianeta
e ora concntriamoci sullo Steaua
A voi la parola, brothers!
p.s. - sempre rispetto e amicizia per la sicilia!

06/12/10

incontri ravvicinati di vario tipo




nell'arco di 4 giorni l'arbitro spagnolo Iturralde si è trovato alle prese con una serie di exterrestri. Eppure egli ha avuto l'onore e l'onere di avere incontri ravvicinati con forze aliene sia positive che negative: da un lato un mix di superman, goldrake, mazinga e vulcaniani vari, dall'altro un Visitor dai dannosissimi effetti per l'umanità calcistica (non ai livelli della Schifentus ma poco ci manca).
Il brav'uomo iberico è sicuramente rimasto sconvolto da tali incontri ravvicinati, come testimonia la foto che potete vedere. Resta da stabilire da chi è stato sconvolto di più.
p.s.: la foto del Visitor è sì raccapricciante, ma almeno non lo ritrae in un campo di calcio, per rispetto verso questo sport e soprattutto per la nostra fede

03/12/10

come non unire l'utrecht al dilettevole

Nun c'è che ffà: calcisticamente viviamo per apparare alle nostre stesse cacate, e il bello è che spesso ci riusciamo pure! O ci rassegnamo a questa dura condizione di tifosi del Napoli o schiattamm' prima del tempo,e questo pure lo sappiamo bene. Dunque, siamo rassegnati ma abbiamo una fede incrollabile nei nostri colori, e questo nessuno ce lo può togliere in questa nazione di figli, figliastri, gobbi, bucchinari e quaquaraquà. Ma torniamo alla fredda analisi di ciò che è successo nella ancor più fredda Olanda. Mentre mi arrivano inquietanti SMS di Borghetti sulle sorti psicotropiche del nostro inviato DOC, il maestro Minchiosauro, persosi nei fumi(smi)dei coffee shop olandesi (maestro, dacci segni di vita, please!!)inizia una partita dal copione già conosciuto: il Napoli gioca molto meglio dell'avversario ma si suicida a causa della sua difesa disastrosa. Se in campionato la difesa ogni tanto riesce a non condizionare troppo gli esiti delle nostre partite, in europa la stessa penso sia già diventata un motivo di scherno oome le cazzate di berlusconi lo sono per tutti gli itaGliani all'estero.
Ha ragione Fiore a sfogarsi dicendo: ma che, il sor aurelio e mazzarri veramente credevano di potersi abbiare da qualche parte con quello scandalo di difesa?
Infatti qui non si tratta solo di una comprensibile inesperienza di tutto il Napoli quanto di un reparto arretrato troppo mediocre, troppo inadeguato al resto della squadra.
E dunque, invece di semplificarci la vita unendo l'utrecht al dilettevole, abbiamo dovuto correre come i pazzi per recuperare il risultato, esattamente com'era successo con lo steaua e anche secondo le stesse dinamiche che ci hanno fatto incassare tre goal del cazzo a liverpool. E hai voglia a recriminare per il palo (assurdo) di Cribari, delle tante occasioni fallite per poco. Potevano vedercene molto meglio sin dall'inizio.Ecco quindi prefigurarsi la solita partita della vita che ci potevamo risparmiare. Il 15 le jastemme si sprecheranno, ma penso che se la società vuole andare avanti in coppa, passeremo il turno e poi si vedrà. Questo sempre se si effettueranno degli acquisti mirati a gennaio, se no nun facimm manc' o cazz'. Aurè, pure io sono disposto a darti i soldi per quella lota di film di natale, ma peffavor fà qualcosa!!
In tutto questo c'è da dire che paradossalmente l'unica squadra italiana che sta regalando qualche emozione in questa competizione è proprio il napoli, perchè le altre hanno fatto la figura delle lote.
Dalle lote alla lode: alla tripletta del matador (il primo goal è geniale) e ai nostri tifosi in trasferta: gente che cantava a dorso nudo mentre gli olandesi parevano tutti babbo natale. L'europa occidentale tutta non ha una tifoseria come la nostra. mettetevelo in testa!
Meritiamo di più!!

29/11/10

Marechiaro fa e disfà

Dopo l’Utrecht,il Liverpool,il Bari ed il Chievo in casa pensavo di aver visto il peggior Napoli possibile di questo campionato.Invece i nostri oggi han voluto dimostrare che son sempre capaci.Di non scendere in campo con la testa,intendo.Inizio col dire che oggi abbiam avuto l’ennesima dimostrazione,se ancora ce ne fosse stato bisogno,che quando il Pocho non è in partita siamo praticamente l’aria.Oggi Ezequiel non si è visto e quindi non si è visto il Napoli.Quando c’è lui passano in secondo piano le deficienze degli altri.Pure quando si perde.A volte,però.Vi ho letto,cari bloggers,e non condivido il vostro dare la colpa a Desanctìss per il rigore.Il nostro portiere è uscito alla cazzo di cane perché “qualcuno”si è perso Sanchez.E chi è questo qualcuno?SEMPRE LO STESSO: QUELLA CHIAVICA DI CANNAGUAIO.Basta,non ne posso più.Non riesco più a vederlo in campo.Se ne deve andare.E se non se ne va perché è attaccato alla maglia….beh,può sempre fare il raccattapalle.Son pronto a farmi mesi di carcere per avergli stroppiato le gambe pur di non vederlo più sul rettangolo di gioco.Questo gesto rappresenterebbe il VERO attaccamento alla maglia.Confido in voi quando sarò dietro le sbarre: come Totò ne”La banda degli onesti”vi raccomando di portarmi “arance e torrone: ne sono ghiotto”.Tornando ai nostri,oggi ho visto un’inutile Pazienza,il solito Gargano(avrà esaurito le pillole di fosforo che aveva iniziato a prendere in Inghilterra: dopo qualche partita senza sbavature è tornato il cazzone di sempre),un onnipresente Campagnaro(può mai fare sempre tutto lui?!),un discreto Santacroce(zitti che forse lo recuperiamo),un avulso Dossena(non è in condizione da un po’)sostituito da un volenteroso Vitale ed un inutile Maggio.Si è tanto lamentato,dopo il gol col Bologna,per le”critiche eccessive”a suo avviso….Complimenti,hai dimostrato che avevamo ragione a dire che stai giocando manco la chiavica.Oggi dov’eri?!Che hai fatto?!Se ti stavi zitto era meglio….Fatti non pugnette,come diceva qualcuno.E voglio sperare che Zuniga sia acciaccato.Anche perché resto sempre del parere che Camilo sia sempre più difendibile di Christian.Il colombiano il mazzo a tarallo almeno se lo fa.Cavani non voglio manco giudicarlo perché il nostro uruguagio non era in forma e comunque ci ha provato in un paio di occasioni.Sta diventando come il Pocho per me.Cioè,cazzo gli vuoi dire se non è in partita ogni tanto?!Loro sì che avrebbero ragione,sentendosi criticati,a rispondere come Guzzanti-Predicatore Quelo:”Posso fare sempre tutto io?”.Oggi Nekola mi faceva notare che quando non segna Etò pure Edinson viene meno.Non sia mai: ci toccherebbero altre due partite senza gol dell’uruguagio.Lascio per ultimo Hamsik.Oggi è stato presente,ha corso,si è giocato la partita.Ma ha fatto solo danni.Forse è preferibile quando scompare dal gioco e non ti accorgi manco che sta in campo.Dopo la stronzata sul cross di Di Natale ha segnato un bucchino di gol.Ho pensato:”mò si è apparato,speriamo si voglia rifare prendendo il match sulle spalle”.Così fanno i campioni.Ma lui non è Lavezzi.Sarà tecnicamente superiore all’argentino,però non ne ha il carattere.Lo ha dimostrato sbagliando il rigore.Di Natale ha tirato una sassata dal dischetto.In questo modo,pure se il portiere avversario intuisce(e Morgan l’aveva fatto)non ci sono cazzi.Marek invece parte male sin dalla rincorsa.Me lo sentivo scendere che avrebbe sbagliato.E mi son pentito di aver cazziato mammà per avermi distratto prima del tiro.In tutto questo non me la voglio prendere coi singoli,a parte quella lota che gioca solo per il cognome, e manco col mister.Mancavano all’appello tutti oggi.E Mazzarri in ogni caso ci ha provato inserendo Dumitru e Macello.Anche se io i ragazzi li proverei come titolari ogni tanto,invece di farli entrare a situazione compromessa.Il Napoli ha una lunga storia di talenti bruciati.Cerchiamo di non ripeterci.La sconfitta è stata resa meno amara dalla disfatta della Romerda.Per l’ennesima volta i risultati degli altri campi ci han permesso di non scivolare in classifica.Ora pensiamo all’Utrecht,con le ultime speranze rimasteci.Chiudo raccontando le mie vicissitudini fuori i botteghini venerdì mattina.Il giorno prima pensavo che sarebbe stata una procedura tranquilla,altro che Liverpool.Invece ho visto scene di guerriglia urbana,cancelli sfondati e biglietti finiti alle 11:30.Peccato che nessuno abbia avuto il ritegno di avvertirci che i tagliandi erano esauriti.Son stato fino alle 14 insieme ad un gruppetto di esauriti ad aspettare,sotto la pioggia incessante,uno straccio di biglietto.Risultato?Solo grazie all’ipad di un tizio che si è connesso ad internet abbiam saputo che stavamo come i cazzoni lì sotto senza motivo.Un risentito grazie alla società.Comunque in Olanda ci andrò.Il dilemma è: comprerò il biglietto dai bagarini,unici colpevoli dell’incetta di tagliandi venerdì(pure i gruppi organizzati l’han presa sonoramente nel culo) fuori lo stadio dell’Utrecht ben sapendo che son stato sotto la pioggia per sei ore a causa loro?Ora come ora preferisco vedermi seduto in un coffee shop a fumare guardandomi i nostri da uno schermo.Manterrò la questione di principio?Ai posteri l’ardua sentenza.
P.s.
Riguardo agli acquisti promessi dal Sor Aurelio: i famosi tre innesti eran previsti per la sessione estiva di mercato….

28/11/10

Una Domenica un pò così... che per fortuna sta per finire.

Buonasera bloggers, è da tempo che non ci si sente, ed è con piacere che colgo l'occasione per salutarvi tutti.
Andando con ordine, posso solo dire che i nefasti presagi su addensavano su di noi già dal primo pomeriggio: un tempo di merda condito da gomme della macchina a terra e relativi benzinai tutti chiusi, e quindi pellegrinaggio verso la curva G stile Lourdes condito da iastemm' varie.
Vabbé tralasciamo questo.
Preso il maestro Ivan, già scoglionati dall'intervento, quantomeno, azzardato del pirata Morgan, arrivati a casa Guerriero pieni di voglia di riscatto, veniamo congelati dal gol Di Natale, ma che dico il gol dell'anno (come alcuni telecronisti hanno già sentenziato), ; ma si sa' lui è un friulano DOC e tant'è... lui ci teneva a non sfigurare con dei terroni come noi.
In generale la squadra di testa non ci sta e soffre di Disturbo bipolare; tocca capire il tipo, così almeno da mettersi l'anima in pace ( per ulteriori informazioni vi rimando a http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:fJ4Ez6rkLd4J:it.wikipedia.org/wiki/Psicosi_maniaco-depressiva+sindrome+bipolare&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it)
Discorso a parte meritano Hamsik e Maggio; il primo oggi aveva perso completamente la bussola e dopo lo svarione del terzo gol la voglia di strafare non gli è stata di aiuto, ma ha classe e personalità e sono fiducioso; Maggio invece al momento è solo lo spettro di quello che era, è stanco, demotivato, ma soprattutto lento, troppo lento, non capisco come mai non ci sia stata una sua sostituzione... e il dubbio credo rimarrà insoluto, poiché una risposta logica non la trovo; anche per lui come ha detto il maestro Ivan, speriamo che a Gennaio torni a suoi livelli e ci dia una mano.
Il presidente dice che a Gennaio arriveranno dei rinforzi, speriamo, perché i limiti ci sono e iniziano a vedersi troppo spesso; siamo arrivati a promettere a malincuore di vederci pure il film di De Sica purché questo avvenga, anche se la pagheremo a caro prezzo.
Vi saluto tutti, sperando di rivedervi quanto prima, e come sempre FORZA NAPOLI!

siamo seri

Signori, siamo seri: è stato un altro Hara Kiri in piena regola, di quelli che commettiamo ogni qual volta possiamo fare importanti balzi in avanti in classifica. C'è poco da fare, siamo una squadra poco capace di fronteggiare le situazioni psicologiche che impongono una certa maturità. Infatti siamo immaturi, ecco tutto.
Sì, Udine ci porta male, quello che volete. Ma prendere 3 goals con un solo tiro in porta (ovviamente il tiro della domenica, ci mancherebbe altro!!)da un lato fa scendere il latte alle ginocchia, dall'altro fa incazzare come le biscie.
Andiamo con ordine nella cronaca di questo suicidio-delirio:
in primis il contraccolpo psicologico dopo il rigore da noi regalato (colpa di de sanctis: è stato troppo avventato nel suo intervento su Sanchez che era troppo defilato sulla destra...non si esce alla cazzo così!).La squadra non è quasi esistita più fino alla fine del primo tempo. Eccessivo, cazzo.....bisognava reagire con ordine invece di farsi prendere dallo scoramento come i vuagliuncelli alle prime armi e menare palle parrocchiali in avanti tutto il tempo.
Poi, Maggio ancora inesistente sulla fascia fino agli ultimi 20 minuti, durante i quali mi è sembrato almeno decente. Non ho capito se zuniga fosse in panchina...in questo caso mazzarri ha sbagliato a non farlo entrare al posto di maggio.
Arriva poi il goal funambolico di Di Natale, ovviamente scetatosi in grande stile per l'occasione.
Secondo tempo diverso: poco fortunato nei rimpalli, nelle sciuliate (però perchè i nostri sciuliavano più degli avversari??)ma almeno molto più volitivo. Poi, quelli che passeranno alla storia come i "dieci minuti di follia" di marekiaro. Troppo imbarazzante la puttanata che ha fatto su un cross di merda di Di Natale, questa resterà negli annali. Poi, goal di cazzimma entro 60 secondi e gran galà di merda finale, con un rigore tirato malissimo. Se la palla fosse entrata avremmo almeno pareggiato la partita, perchè l'udiese stava soccombendo,e Marekiaro si sarebbe riscattato definitivamente. Lo avremmo definito "folle ma grande" e cose di questo genere, ivece lui, ancora sott' abott impressiunat' per una figur' emmerd' colossale, tira senza un minimo di concentrazione. Prima del rigore tutta la curva G era molto scettica, e infatti...
...volendo vedere il bicchiere mezzo pieno potremmo sperare che questi fatti spingano marekiaro a riabilitarsi durante le prossime partite invece di sparire come fa sempre lui. Forse il "gioiellino" da 30 miliardi si ridimensionerà un pò e suderà di più in campo.
Per il resto, altre occasioni fallite di poco, poca fortuna a mò di pioggia sul bagnato, panchina corta più del solito e via, partita persa alla cazzo di cane.
Ha fatto piacere che mazzarri abbia fatto entrare maiello e dumitru, entrambi positivi per quel poco che potevano fare. Forse ciò è stato dovuto al fatto che mazzarri non ha creduto al pareggio. Io credo che lui e la società, oltra a cercare qulche giocatore esperto e ancora valido, debbano investire anche qualche soldo su di un miglior staff di psicologi e motivatori perchè secondo me ce n'è molto bisogno.
E quindi siamo dinanzi al nostro tipico "sali e scendi". E per l'ennesima volta ci troviamo costretti a dire "peccato". Io però aggiungerei: "peccato per la nostra incompletezza", potremmo fare molto di più. Detto ciò, non siamo e non saremo degli eterni incompiuti, e ora ad Utrecht con cazzimma, per favore!! Questa stagione è imprevedibile, quindi è bene puntare anche ad andare avanti in Europe League. Noi lo vogliamo.
SOLO NAPOLI

22/11/10

Strano ma vero: è stata una passeggiata

Certo,è ovvio che i bolognesi avevano altri cazzi che gli abballavano per la capa ma noi non siam stati mai abituati ad una partita facile del Napoli.Io ero tra quelli che temeva lo scatto di orgoglio dei singoli del Bologna.O meglio,più che orgoglio la voglia di farsi notare da altre squadre per abbandonare la nave che affonda.Così non è stato.Bisogna dire che gli emiliani erano messi meglio di noi in campo.Ed han giocato pure meglio a tratti.Solo che i nostri stasera han deciso di esser pratici e di menarla dentro in più riprese.Scommetto di non esser stato il solo ad aver tremato quando siamo passati in vantaggio.Ho pensato:”Oilloc’,mò ci rilassiamo e ci intordano”.In effetti così sembrava andare dopo il vantaggio,coi nostri che gigioneggiavano.Perfino Maggio dopo il gol si è permesso di fare i capricci.Ha fatto la parte dell’intossicato perché lo si è criticato per il campionato di merda disputato finora….Punto primo,fino a stasera(compresa)hai giocato manco la chiavica quindi non ti potevi certo aspettare lodi sperticate solo perché ti chiami Maggio.Punto secondo,non mi dire che pensi di esserti riabilitato con un gol?Pedala,Cristhian.Se ritorni quello del primo anno saremo i primi a farti tanto di cappello.Per ora statti.Un altro protagonista di “chi l’ha visto?”stasera ha segnato.Due volte.Ma io non sono come un’esponente delle cosiddette opposizioni italiane che soscia una zoccola come la Carfagna solo perché ha fatto una cosa decente.Anzi,normale.Io non ti ci porto sul carro dei vincitori per così poco.Marekiaro,tu a differenza del “ministro”le qualità le hai sempre avute.Devi ricominciare a correre e a partecipare invece di continuare a stare coccato sugli allori.Eppoi,il primo gol è stato un regalo di Garics(il famoso gol dell’ex): il pallone lo avevi calciato manco la chiavica.Bisogna poi dire che l’assist di Cavani è stato qualcosa di eccezionale.Quando la palla andava verso il fondo alluccavo contro Edinson perché continuava a correrle appresso.A che pro,pensavo.Quel che è successo dopo mi ha reso ancor più evidente quanto son piccolo a giudicare certe cose da casa.Chiedo venia al genio dell’uruguagio.Il secondo è da rubrica”questo lo segnavo anche io”.Capiamoci,non ti levo i meriti del nostro poker.Dico solo che puoi fare molto di più.E noi lo pretendiamo da te.Per il complesso non è stata una partita che ha causato chissà quali patemi.Oddio,dopo il gol del Bologna mi son iniziato un po’ a preoccupare.E’stata colpa di Dossena,è stato evidente.Ma il nostro sinistro aveva pure sbagliato clamorosamente un paio di passaggi prima.Andava sostituito perché non ce la faceva più.Così come pareva non essere in partita Cavani,lento e poco reattivo.Solo che Edinson poi ti ha creato un assist ed ha segnato,riacchiappando Etò.Cosa si può volere di più da lui?!Oggi è mancato solo il sigillo del Pocho che si è caricato l’ennesima partita sulle spalle.Dopo la trasvolata e la partita col Brasile(sì,è stato Messi a ridicolizzare il Brasile ma il la glielo ha dato Ezequiel),oggi pareva giocare come se niente fosse.Come si può mettere in discussione questo ragazzo?Come si fa a dargli addosso per delle partite sottotono?Mah.Il mondo è piccolo ed occasionale.Il resto della squadra si è comportato in maniera ordinaria ed ordinata.Cioè,è stata l’ennesima partita dove Gargano non si è chiamato iastemme.Veniamo alle sostituzioni.Quella di Cannaguaio fa ben sperare.Che sia un infortunio lungo,intendo.Sosa ha dimostrato con un paio di passaggi filtranti a maestro ed un assist che sa come si gioca il pallone.Speriamo di vedere un crescendo.Quella di Macello non l’ho capita.Intendiamoci,il ragazzo è capace e di talento e lo ha dimostrato anche col Valencia.Però mi vien da chiedere: perché cazzo allora ci siam comprati Dumitru,che pare sia altrettanto promettente?Bah.L’importante è aver portato altri tre punti a casa giocando male come è capitato col Brescia e col Parma.Io inizio a sperare in una continuità maggiore rispetto all’anno scorso.Ma per scaramanzia mi gratto ed aspetto.A voi la parola,fratelli di blog
P.s.
Massive,meglio scambiarci i numeri di cell: certe comunicazioni è meglio farle in tempo reale,così magari ci si organizza meglio e per tempo.E ci si becca in Curva

ABONDATIS ABONDANTUUM

E vabbuò, stasera si andava sul velluto (fracico) anche se dal 22° al 30° avrei voluto affiancare mazzarri ed entrare in campo in tandem tipo vendicatori mascherati con tanto di forconi, chè la squadra si stava pericolosamente trasformando in una massa di 'nzallanuti in vacanza. Manco va bene approfittarsi troppo dei guai altrui, ma visto che noi di guai ne abbiamo collezionati per decenni,ci siamo presi i nostri legittimi punti e abbiamo portato el matador al pari di eto'o. Ottimo. Va da sè che il test in questione non fa test(o), quindi c'è poco da dire, tranne che più che gargamella-pazienza, vedo bene yebda affiancato da uno dei due. El principito è in crescita, lo confermo senza tema d smentita. Certe volte è ancora un pò quequero ma non si discute la sua tecnica. Ha fatto un paio di assist spettacolari. Se stasera el pocho avesse avuto un piede più felice, sarebbe stata una goleada esagerata. Il nostro ezequiel è però in forma e noi ne gioiamo sommamente.
Hamsik in doppietta di goals e di renucchie sanguinanti (ma dico io, tu sì scem')fa sempre il suo gioco. Stabile e (solo)a volte molto utile.
Santacroce, granda capa d'auciello, grossa grazia farebbe al reparto difensivo se riuscisse ad esprimersi con un minimo di continuità. Sarebbe la chiave di volta per la difesa, anche perchè oggi abbiamo assistito all'avvicendarsi di cannaguaio con cribari, cioè na cosa tipo fantozzi che entra al posto di filini nel campo di patate impiegatizio.
Detto ciò, la soddisfazione è comunque tangibile seppur scontata, visto chi ci trovavamo davanti stasera.
intanto si avvicina la fine dell'anno e, oltre ai prossimi impegni nazionali ed internazionali, si staper tornare alla kermesse del mercato di gennaio. Gireranno le solito voci incontrollate ma si verificherà tutt'altro. si accettano comunque scommesse.
AMO LA MAGLIA E I COLORI BIANCAZZURRI

14/11/10

odio i matinèe

Pessimo turno. Pessimo innanzitutto per l'orario improbo, cioè l'ultima gran cacata escogitata per smembrare ulteriormente il campionato italiano. Non bastavano le partite dal venerdì alla domenica sera, ora hanno inventato il matinèe calcistico di sto cazzo. Se oggi i nostri avessero fatto un partitone, la cosa sarebbe comunque passata quasi in secondo piano rispetto ai caffè reiterati, agli sbadigli e alle jastemme di insofferenza verso i tifosi della squadra avversaria o i rubentini gufi, cioè la peggiore umanità italica, la peggior piaga nazionalpopolare registratasi dalla caduta dell'impero romano in poi. Il tutto condito dal classico mal'e capa postumo.
Questo nel mio caso, non vivendo a Napoli, e anche nel caso di chi il sabato sera non va a cuccarsi con le galline dopo aver recitato il rosario e aver bevuto camomilla.
Dunque, i presupposti erano già pessimi. Infatti il nostro primo matinèe non poteva andar peggio.
Squadra ovviamente scarica,stanca,presentatasi a roma col chiaro intento di prendersi un pareggio che invero sarebbe stato buono. Dall'altra parte, la laziomerda che invece ha dimostrato - e naturalmente aspettava noi per farlo - che non è un fuoco di paglia. A Cesena aveva perso schierando una squadra alternativa per i suoi 7/11, mentre oggi il buon Reja ha mandato in campo il meglio che aveva a disposizione.
Aggiungiamoci un goal irregolare per tocco di braccio di Zarate (un altro che aspettava solo noi per scetarsi)e la frittata è fatta.
Uno spunto di riflessione doveroso è che effettivamente l'assenza di gargamella a centrocampo si fa sentire nelle ripartenze e nei recuperi. Lo abbiamo giustamente jastemmato per l'enorme quantità di errori che ha commesso ultimamente, però bisogna ammettere che per il gioco di mazzarri, gargamella è molto importante.
Ne è conseguito un napoli sotto tono che ha giocato solo a sprazzi, con l'eccezione del solito generosissimo Pocho, sempre più leader della nostra squadra. Ancora bene Yebda, e mi pare che Sosa stia cominciando a carburare.
Niente di grave comunque, una battuta di arresto dopo una sequenza micidiale di partite in 15 giorni ci può stare. Può roderci perchè ci siamo fermati proprio con la Lazio, i cui squallidi tifosi ormai si fanno sentire solo durante il derby e contro di noi...vuole dire che quest'anno si rispetterà il fattore campo, quindi dopo valmontone ci vedremo a napoli...
SI CHIAMA NAPOLI, LA NOSTRA UNICA FEDE SI CHIAMA NAPOLI

12/11/10

Un suppostone al peperoncino per quella lota di Cellino

Il maestro Ivan mi ha”attaccato”la vena poetica.E riguardo il farmaco assunto per via anale dal presidente cagliaritano,cito “Totò lascia o raddoppia”: “una supposta di pepe di Cayenna”.Spero avesse anche le emorroidi.Doveva bruciargli molto visto che il pecoraro si è alzato di scatto dal sediolino,guardandosi le terga con la tipica espressione di chi meravigliato pensa”ma che m’è trasut’ngul’?”.Era il gol del Pocho,Cellino.Io ancora,e lo sto rivedendo a loop,non l’ho realizzato.So solo che ieri mi stavo sentendo male.Massive,stavolta per il cuore è stata peggio che per il tre a tre dell’anno scorso.Non riuscivo ad esultare completamente ieri sera,scatarravo come il cesso perché mi mancava il fiato.Mi son sentito così al gol di Ezequiel ad Anfield Road.Secondo me una goleada ai danni degli isolani non ci avrebbe fatto godere così.E’proprio aver fatto loro il”servizio”a rendere tutto più godurioso.Averli sodomizzati senza vaselina mentre loro avevano le chiappe rilassate,visto che allo scadere battevano una punizione al limite della nostra area.Zio Fiore ha già valutato in maniera più che condivisibile la prova dei”nuovi”.Solo non ha segnalato la prestazione di un”vecchio”:ieri Gargano non si è chiamato manco una iastemma.Ovviamente ha sorvolato su quello che hanno creato quei due là davanti sul cambio di fronte: assolutamente eccezionali sia Cavani che Lavezzi.Il 71 non avrebbe passato al Pocho ma si sarebbe incapato in qualche malatia personale.Edinson invece è stato di una lucidità impressionante.Mentre Ezequiel….beh,oramai è diventato inutile valutarlo.Si può solo dedicargli poemi epici.Velocità,controllo di palla ed esecuzione micidiali.Il bello è che scatti allucinanti ne aveva fatti già durante la partita.Ha conservato una lucidità da maestro di mazzate giapponesi dopo il centesimo scontro consecutivo.E’vero che si ama solo la maglia e che i giocatori passano ma perdonatemi se ho sempre visto il Pocho come nato per vestire la casacca del Napoli.Lavezzi per me è il 45% della nostra squadra,non solo sul campo.A proposito dei nostri: è la terza partita di merda che giochiamo però finora i punti son stati nove….Stiamo crescendo.Lo dico sussurrando per scaramanzia.Mentre vi scrivo immagino Cellino che cammina lasco per via della nostra invasione rettale
Secondo tabù(quest’anno,dopo la riommerda)sfatato.E altri dieci anni di vita persi.Mi ci farà arrivare il nostro Napoli a quarant’anni?

11/11/10

fino alla morte Napoli !


Vi dirò la verità, più andiamo avanti, più mi stupisce e mi sta piacendo obiettivamente, non solo da tifoso, questa squadra! Già siamo solo a ¼ del cammino e già mi ha regalato 2 esultanze pazzesche, di quei godimenti supremi che non sempre capitano, da delirio, contro Steaua e contro il gregge di cellino. E non so quante squadre, in Italia, oggi come oggi abbiano questo carattere, le palle di giocare veramente fino a che arbitro fischia! E con quella lucidità poi!!!
Senza contare che i risultati altalenanti del campionato in generale, danno valore aggiunto a vittorie come col brescia e parma, magari concrete e non spettacolari, ma mica scontate!

Alcune osservazioni tecniche. Nelle ultime 2 di campionato abbiamo assistito a dei contropiedi da manuale del calcio. È confortante vedere che il duo d’ attacco non aveva un intesa così (attenzione, sto parlando di affiatamento, non di qualità assoluta) dai tempi , di Maradona-Careca, non scherzo, intesa di cui abbiamo avuto bella e lampante dimostrazione a L’pool, come pure ieri.

Vorrei approfondire su alcuni giocatori. Marekiaro. Ora che le cose vanno bene, ovviamente spuntano diversi soloni-sapientoni a romper’o cazz, e dicono “va ceduto subito a gennaio, così si fa cassa”. Ma siamo pazzi??? Hamsik quello che lo “fotte” è che è poco appariscente, ma è assolutamente prezioso, mi ricorda un po’ Luca Fusi del 2ndo scudetto, anche se quest’ ultimo un po’ più difensivo, ma di quei centrocampisti non si sa bene di che genere, ma che li trovi sempre al posto giusto e fanno sempre la cosa giusta. E credetemi, centrocampisti così, e di questa classe, non ce ne sono tantissimi…

Yebda. Anche se è presto per metterlo sul banner, e per fortuna non ci abbiamo messo quello, come si chiamava, che giocava con la maglia 27 o 71, non ricordo, ma io stravedo x lui, dategli tempo e altro che banner, gli intitoleremo una piazza!

Principito Sosa. Mai soprannome fu più azzeccato. Tanto sopraffino nel tocco, tanto aristocratico e restio a metterci la gambetta in volgari contrasti coi rozzi plebei. Principì, ormai sei grande, e se ti dicessi che tu non sei figlio al principe, ma allo stalliere o al fravecatore che si tenevano la principessa? Perciò nun ce scassà o’ cazz, fa ll’ omm e votta chillu père annanze! Comunque diamo tempo pure a lui…

Signori cagliaritani, continuo a non capire le ragioni del vostro odio contro di noi. È vero che non siamo i ricchi milanesi che d’ estate vi portano soldi, ma manco ci mangiamo mezza Sardegna venendo a costruire ville abusive sul mare… Aprite gli occhi, per piacere! Se qualcuno vi ha accattato e deturpato mezza isola, non sono certo i napoletani!

Nella mia mente continua il conflitto, tipo angioletto – diavoletto della coscienza dei cartoni animati, tra Tifoso Pessimista e Ottimista. Anche se devo dire che Tifoso Pessimista sta avendo una deriva verso l’ ottimismo, tipo D’Alema verso il neoliberismo, e pensa “ce la dovremmo fare, che cazzo, a mantenere il posto in Europa League, che comunque non sarebbe male”.
Tifoso Ottimista invece ormai non si tiene più, e con un sorriso ebete stampato in faccia pensa:

-“si vedono segni dei Vermi?”-
-“Muad’dib, ci sono Vermi grandi come nemmeno il Creatore ha mai visto prima!”-
-“Bene… piazzate le cariche atomiche lungo il muro-scudo e prepariamoci ad assaltare la Fortezza dell’ Imperatore!”-

Sto scherzando, come sempre… CALMA!

Muad’dib,
scusate volevo dire

Borghetti

poèsia pe' nu bastard'

O CELLINO, SENTI CHE DOLOR
MENTRE TU GUARDI EL POCHO Y EL MATADOR

O CELLINO, SENTI CHE EBBREZZA:
T'O METTONO'N CULO E PURE DINT' A REZZA

O CELLINO, SENTI CHE GIOIA:
MENTRE TU PERDI TUA MOGLIE FA LA TROIA

08/11/10

Fieri di esserci stati

Prima del post un minispot.
Siete stanchi dei viaggi organizzati?Annoiati di raggiungere la propria meta con una semplicità esasperante?Per voi c’è la Fiorenzo’s Travels Agency.La noia non vi assalirà di sicuro mentre correte da un treno all’altro e di certo vi farete il cosiddetto culo a cappello di prevete a girare accussì in lungo e in largo una nazione.Allego la cartina di un tour organizzato in Inghilterra da questa agenzia.Le doppie linee indicano andata e ritorno.

Avrete capito che questa trasferta è stata massacrante.E a tratti allucinante.Per fortuna c’è stata la birra a rinfrancare e risollevare i morali.Per me,Lucio ed Enrico sin dalla partenza si profilava una dura prova.Svegli dopo manco due ore e mezza di sonno il mercoledì mattina.Il prode Danko,mica fesso,invece si è fatto trovare fresco e riposato direttamente a Roma.La mancanza di sonno era però fortemente mitigata dall’euforia di partecipare ad una trasferta attesa quattordici anni.A ciò si aggiunga la contentezza di partire con i cumparielli di sempre.Tutto questo calmava un po’ la mia paura di volare.Gli altri tre mi prendevano per il culo allegramente durante tutto il viaggio di andata al punto di farmi sperare che l’aereo cadesse per potergli dire:”ve lo avevo detto!Io o’ssapev’!”.Il tempo inglese ci costringeva ad aspettare nei pub i vari treni da prendere.Vabbè,è una palla che non regge.Non ci serviva la pioggia per avere un motivo per bere.Soprattutto con le pinte ad un pound e novantanove.Ciorta poi ha voluto che fosse anche il festival delle ale…..Abbiam bevuto un bel po’ di birre,tutte ale diverse.Con questo spirito alcolico ci siam fatti Bristol-Birmingham-Nottingham-Birmingham-Liverpool-Birmingham-Bristol.Sì,è un fottuto snodo ferroviario cruciale Birmingham.Tenete presente che il divieto di fumare è presente in ogni stazione: quindi immaginatevi di correre avanti ed indietro per una boccata di tabacco,oltre che appresso ai treni.Siccome tutto sembrava troppo facile,il caso ci ha propinato treni che si scassano o in ritardo.Cose che in Inghilterra vengono titolate sui giornali con “Unbelievable”,con sottotitolo”Nun era mai succiess’”.Il tutto reso allegro dal tipico clima assolato inglese.Ci credo che sò tutti bianchi: piove un giorno sì e l’altro pure.Ci siam convinti che le previsioni meteo sui giornali le facciano col copia ed incolla.Mentre quelle tv immaginiamo durino due secondi:”Come sarà il tempo domani,Tom?”-“Chiov’”.Così tra stress,pioggia e birra arriviamo ad Anfield Road.Prima di scendere dal taxi,l’autista ci istruisce sul percorso da fare per evitare risse tipo quelle che pare siano capitate nel pomeriggio.Continuo a pensare che si sia comportato da carogna visto che ci ha praticamente menato in bocca ai supporters dei Reds.Col senno di poi ne son ancor più convinto: ci poteva portare alla strada che abbiam preso all’uscita dello stadio.Almeno da lì non si passava per la tana del lupo.Non è successo niente,per fortuna,anche perché noi ci siam saputi camuffare da inglesi facendoci sentire con frasi del tipo”O’pudding che fa mammà è na uerr’”oppure”O’porridge uè uè”o cantando”Let’s go upside,funiculì funiculà”.Arriviamo al prefiltraggio del nostro varco d’ingresso.Veniamo praticamente messi in fila da guardi inglesi a piedi e a cavallo che continuano ad alluccare.Mentre aspettavamo ci siam chiesti come fossero arrivati a Liverpool certi soggetti.Cioè,mentre gli sbirri dicevano ad ognuno”show me the ticket”la maggior parte dei presenti rispondeva”chist’che vò?O’frà,aggia trasì”.Si può solo provare ad immaginare,e neanche,come abbiano chiesto ed ottenuto le indicazioni per arrivare ad Anfield Road.Sempre attendendo di entrare abbiamo avuto un’illuminazione.Abbiamo scoperto il segreto di come gli inglesi abbiano debellato la violenza dentro e fuori gli stadi inglesi: grazie al cavallo.Questo animale contro i facinorosi è molto più deterrente di misure drastiche o carceri negli stadi.Infatti mentre alcuni venivano controllati,un cavallo ha avuto uno scarto improvviso e da dietro subito si è levato un ammonimento gentilizio”Uagliò,nun facit’e sciem’ca se s’incazz’o cavall’….”.Da lì ad un secondo tutti composti con atteggiamento reverenziale verso l’equino.Ma le questure italiane quando arriveranno al cavallo?!Quando ci appropriamo dei posti nel settore ospiti,sfatando il mito del sediolino numerato,veniamo sorvegliati a vista da uno steward che ci impedisce di fumare.Però questa barbara imposizione dura poco,come il non vedere la partita dalle scalette divisorie.Possono poco gli addetti inglesi contro personaggi che a muso duro replicano”Nun ce scassà o’cazz’,là’ngopp’nun se vede niente”.E fu così che il settore ospiti di Anfield divenne un pezzo delle Curve napoletane.Noi iniziamo a cantare molto prima che parta “You’ll never walk alone”.Ammetto che aspettavo di vivere quel momento a Liverpool,per vedere se davvero faceva venire il brivido sentire uno stadio intero cantare.Somma delusione scoprire che è solo una massa di gente che va dietro ad un pezzo registrato.Noi invece cantiamo solo “dietro”la fede.E la differenza è stata notata anche da chi seguiva la partita in Italia.Inutile dire che la pelle d’oca si sprecava nell’innalzare”Che importa se”e “Biancoazzurro è il colore del mio cuore”.La partita inizia,senza manco il rito della marenna.Altra cosa che ci distingue e ci innalza nei confronti della maggior parte delle tifoserie mondiali.Per quanto i Reds fossero in difficoltà,si giocava sempre col Liverpool a Liverpool.Quindi uno si aspettava giustamente i nostri impauriti di fronte a cotanto impegno.Invece nel primo tempo c’eravamo praticamente solo noi in campo.Erano i Reds a non capirci un cazzo.Saranno forse stati impressionati da un Gargano che non ha fatto manco una cazzata…Mah.Fatto sta che han visto i sorci verdi nei primi quarantacinque minuti e che il terzino destro del Liverpool pareva giocasse con noi visto gli errori che faceva,tanta la paura che aveva.Il gol del nostro vantaggio ad occhi esterni era il giusto frutto della nostra pressione,mentre per noi è stato comunque qualcosa di incredibile.Mi ricordo ancora le facce incredule di tutti dopo l’esultanza,ed oltre.Sembrava così fottutamente strano esser noi i padroni del campo.A Liverpool.Ordinati e grossomodo precisi,cazzo!I Reds ci provano,sì,ma è ordinaria amministrazione visto che si gioca sempre undici contro undici e non da soli.Nell’intervallo abbiamo l’espressione ebete di chi sta accarezzando un sogno,fiduciosi tra l’altro che l’atteggiamento dei nostri rimanga quello anche nel secondo tempo.Una sola nube offusca l’orizzonte.Appare quando Hodgson realizza:”Uà,ma io tengo Gerrard in panchina: e chi cazz’l’aveva cecato fino a mò”.E lo manda a scaldare sul campo.Ripensandoci ora,se Mazzarri avesse messo Grava a fare riscaldamento nello stesso tempo la storia sarebbe stata diversa.Ci siam immaginati Gianluca che trotterellava intorno a Gerrard guardandolo in cagnesco come a dire”Sotto a me devi passare”.Così non è stato.Come i nostri non son stati nella ripresa all’altezza del primo tempo.Hamsik sparito dal campo,Lavezzi prima punta,Cavani a correre senza costrutto tra fascia destra e sinistra,Dossena ed Aronica che davano segni evidenti di cedimento.Perché il nostro tecnico non ha pensato di sostituire Totò quando lo ha visto tentare di asportare una gamba a Ngog?Era evidente che non ce la faceva più…In ogni caso,per quanto la nostra squadra andasse squagliandosi mano mano,fino al settantesimo eravamo in vantaggio a Liverpool.Si poteva fare a quel punto.Poi il suicidio.Con Dossena che,in debito di ossigeno al cervello,pensa ancora di giocare coi Reds e passa praticamente il pallone a Gerrard.Per non esser da meno,l’altro “sinistro”,Aronica fa un fallo da rigore preso da disperazione.Desanctìss,che pure si è reso per l’ennesima volta autore di un paio di miracoli,intuisce ma non ci arriva.Il terzo gol riassume perfettamente un Napoli che ha tirato i remi in barca dal primo minuto del secondo tempo.Emblematica e riassuntiva è stata per me la faccia di Cannaguaio che ad un certo punto vagava per la nostra metà campo con una faccia da idiota che non ricorda manco qual’è la sua posizione.Il momento più cocente è stato il pareggio.Cioè,quando Gerrard dopo segnato ci ha mimato”Shhhhh!”.C’è da dire,però,che dopo entrambi gli altri gol si è limitato a festeggiare coi suoi.Anche questa è esperienza di un campione degno di questo nome: evitare di infocare gli animi in una situazione già tesa a priori.A chi dò le colpe di questa sconfitta?A Mazzarri.Far entrare il solo Yebda,tardi tra l’altro,non serviva a niente.C’erano altre opzioni.A parte sostituire Aronica,si poteva provare con Sosa.Oppure sul due a uno rischiare Dumitru.Tanto comunque stai perdendo.Ma il nostro tecnico è italiano,per cui si porta dietro tutti i difetti della categoria nostrana.Il primo: non rischiare.Soprattutto i giovani.Non è mica Benitez che ti schiera un Coutinho sempre e comunque,Champions o meno,che giochi bene oppure male.Comunque tutte queste riflessioni le abbiam fatte a posteriori,il giorno dopo.Sul momento manco si parlava della partita.Troppo assurda per farlo.Prima di uscire dallo stadio abbiamo inveito contro la mamma di Torres che nel frattempo(Torres,non la madre)era uscito a farsi una passeggiata in giacca e cravatta sul campo.Ah,da segnalare: nonostante l’harakiri,dopo il fischio finale,abbiam continuato a cantare.Ed i tifosi del Liverpool son rimasti là a guardarci come dei marziani.I portoghesi,ricordo invece,dopo Benfica-Napoli ci applaudirono per questo nostro attaccamento.Sempre con lo stesso animo di chi ha visto la propria squadra inspiegabilmente suicidarsi però su un campo come Anfield Road(penso sia un’ottima sintesi questa)ci incamminiamo verso quello che reputiamo un tranquillo ritorno in ostello.Col cazzo!Volevamo prendere un taxi ma ci è stato impossibile.Come chiedevamo indicazioni ci mandavano da una parte all’altra,i guardi inglesi.Fin quando ci siam trovati lungo la strada dove avevano parcheggiato i bus dei gruppi organizzati.Di taxi manco l’ombra.Solo sbirri anglosassoni.Sfasteriati iniziamo a chiedere ad ognuno di loro dove poter trovare un tassì perché non se ne vede uno.Quelli rispondono:”I swear on my mother,go down this way: you’ll find it”.In pratica ci hanno faticato.Così facendo han raggruppato in un dato punto tutti quelli che eran venuti a Liverpool per fatti loro(minimo un centinaio).E dopo averci accerchiato con macchine,camionette,cavalli,cani ed elefanti ci scortano fino alla stazione.Un’ora e passa a piedi.E secondo te,come ci avviamo,non si mette a piovere?Se ribecco chi mi ha detto”almeno gira un po’ Liverpool che è carina”lo sdreno.All’inizio ci sentivamo come dei deportati.E quindi eravamo giustamente incazzati.Anche perché chi provava ad uscire dalla colonna e si impossessava di un taxi veniva riportato a posto dai guardi a cavallo.Quando ci siam arresi alla nostra condizione di gitanti forzati in quel di Liverpool,la situazione si è rasserenata.Tanto che,mentre eravamo nei pressi dell’autostrada,si è alzata una protesta:”Oh,ma io aggia ascì a Secondigliano”.Ci lasciano alla fine andare e ci ringraziano della collaborazione.Io vengo scambiato per Fonzie da un poliziotto che mi saluta dicendomi”Happy days”.La mattina dopo all’ostello ci rendiamo conto che le mazzate gratuite da parte degli inglesi ci son stati.Un tipo con la faccia sfasciata ci racconta di esser stato colpito all’intrasatto da un Red mentre questi gli camminava a fianco.Veniamo a sapere anche di Giordano stroppiato.Il nostro viaggio si chiude con una giornata passata a bere qua e là per Liverpool,tra una foto con la statua di Lennon ed acquisti al Red’s Store(abbiamo perso ma comunque siam andati tutti lì a cagargli i denari).Ovviamente a Bristol,aspettando di andare all’aereporto,abbiam continuato l’assaggio delle ale fin quando è stato possibile.Nessuno di noi è scontento di esserci stato.Io son stato sfottuto da amici tifosi avversari,per essermi fatto sto po’ per vedere i miei prenderle.Io ho ribattuto”Potete sfottermi per averle prese,non per esserci stato”.Per questo chi non tifa la squadra del proprio posto non è tifoso ma rimarrà sempre e comunque un occasionale.Cazzo potrà mai capire?!Potrà mai sentirsi dire,da chi è rimasto a casa, un giallozzozzo,un rubentino o un milanmerdista in trasferta che allo stadio si sentivano solo loro?Credo proprio di no.C’eravamo.Ci siam fatti sentire.E se i nostri non fossero stati così sprovveduti e mentalmente impreparati mò parlavamo di un’impresa.Per cui: fiero di esserci stato e di essermi massacrato fisicamente per riuscirci!
Veniamo al campionato.Breve subpost.Anche perché è stata una partita di merda come quella col Brescia.E come col Brescia ci siam portati i tre punti a casa.Oggi si può dire che abbia giocato una sola persona: Cavani.Edinson non ha solo segnato una doppietta,ma ci ha levato pure un gol dalla nostra porta.Cazzarola,può anche non esser incisivo in qualche partita ma come gli si può dare una qualsiasi colpa?Il secondo gol è un capolavoro,poi.Di difficile esecuzione,ma realizzato in maniera inarrestabile.L’unico modo per fermarlo era un fallo da rigore.Tra i suoi due gol ci son da segnalare pochissime cose:1)Quando andiamo in vantaggio siamo capaci di complicarci talmente la vita da compromettere una partita(talmente di quelle cazzate che per miracolo o meglio per incapacità avversaria non han pareggiato);2)Yebda si dimostra molto più affidabile di Gargano,anche se non è sto fulmine di guerra,Sosa può iastemmare il mister se non ha ancora una sua posizione definita,Zuniga pare e sottolineo pare in netta ripresa;3)C’è qualche serio problema tra Campagnaro e Morgan,visto che da un bel po’ di partite si sfanculano a vicenda appena possono4)Forse siam sulla via del cinismo da grande squadra.Forse.Chiudo con….
“Che importa se in trasferta giocherai/ci sarò e tu solo non sarai/amo la maglia e i colori biancoazzurri/e per amore starò sempre accanto a te”
P.s.
I tifosi dei Reds,gemellati con gli interisti contro il Tottenham,se ne son usciti con uno striscione confezionato dalle chiavice nerazzurre:”Usate acqua e sapone”…..Azz’,voi che non vi lavate il culo dopo esser stati al cesso….

01/11/10

Va bbuon’accussì

Partita di merda,certo.So tre punti,però.Su un campo pesantissimo,attraversato da bùfere.E con Gargano ancora in mezzo al campo.Sì,sono una via di mezzo tra gli ottimisti ed i pessimisti descritti da Zio Fiore.I pessimisti dicono che i rincalzi non sono all’altezza?Non son completamente d’accordo.Yebda il suo l’ha fatto.E sinceramente non mi ha fatto rimpiangere Pazienza.Ha fatto il suo dovere,senza infamia né lode.Io gli dò credito per disperazione.Aspetto da una vita un sostituto di Michele e Walter a centrocampo.Oggi comunque gli si può solo rimproverare di non averci creduto abbastanza quando si è trovato a tirare in porta.Forse il nostro algerino deve sciogliersi ancora un po’.Sosa?Beh,El Principito non si è ancora capito che cosa deve fare.Se il mister ha per lui velleità da regista allora oggi poteva tenerlo in campo e sostituire Cavani con Gargano.Non ha i ritmi partita,e questo si vede da lontano.Vien da pensare,però,che viene dai campionati argentini e non da quelli brasiliani e che quindi c’è la speranza che corra prima o poi.Siccome tecnicamente è dotato,ed oggi l’ha dimostrato anche se senza costrutto spesso,io gli concedo il tempo concesso a Dossena.Anche perché han gli stessi trascorsi: nelle loro precedenti squadre non giocavano da una vita.Per cui,aspettiamo e speriamo.Con l’ex Red ci è andata bene.Sì,oggi si è visto poco e a questo si aggiunge che manco lo cercavano più di tanto.Probabile che non fosse in condizione e che tutti i nostri lo sapessero.Discorso Zuniga.Camilo,io ti voglio bene e so che non sei il piecoro cornuto che sto vedendo dall’inizio di sto campionato.Però pure tu devi darmi una mano nel difenderti.Pare tanto che in capa tua sei convinto di ritornare ai livelli del girone di ritorno scorso ripartendo dalle cose più difficili.Ti incapi a fare finte che non ti riescono più,sbatti la testa nel cercare di saltare l’uomo nella maniera più improbabile invece di ricorrere semplicemente al fisico e alla velocità che ti ritrovi,sei poco lucido,provi a fare Ronaldinho(fai finta di guardare altrove mentre nello stesso istante passi il pallone da tutt’altra parte,senza riuscirci)mentre dovresti ricominciare da Grava.Non fare la fine di Santacroce che pensa di essere gesù cristo senza aver mai dimostrato niente.Soprattutto perché rischi di esser ceduto alla rubentus.E questo per me non è tollerabile.Mister e staff dovrebbero capire meglio che lasciarti perseverare nell’errore equivale ad appicciarti.Riprenditi,Camilo,per te e per noi.Rivoglio di nuovo gli uno-due col Pocho sulla fascia destra come l’anno scorso.Rivoglio vedere gli avversari non capirci un cazzo in mezzo a voi due.Ma ritorniamo a Gargano.Come giustamente faceva notare Zio Fiore,è diventato pure cretino in maniera dannosa.Talmente cretino che rischiava la seconda ammonizione a pochi secondi dalla prima.Per fortuna è intervenuto il Pocho,che sta diventando leader della squadra a mio avviso,alluccandogli contro”Chiur’o cess’”.Oggi in tutto questo si è conteso la prestazione peggiore coi nostri difensori.Campagnaro ultimamente è solo impeto e rabbia,niente di più.E stava pure per fare autogol.Grava ha pisciato un pallone che solo grazie alla Mano de Dios non è finito in porta,con Desanctìss oramai da tutt’altra parte.Il povero Morgan avrebbe dovuto usare il palo opposto come trampolino tipo Benjii per evitare il dramma.Cannaguaio….beh,è Cannaguaio.Durante la partita ho notato che spesso aveva quello sguardo beota di chi ubriaco non capisce dove sta ma gli piace la situazione.Della serie:”ma arò stong’?chill’chi è?che faccia e cazz’!Eheheh”.In queste ultime gare ha la fortuna che Gargano sta facendo più schifo di lui e che quindi l’attenzione dei tifosi non occasionali ha cambiato obiettivo.A Cavani non dò un”voto”perché si sapeva che sarebbe entrato solo per apparare la situazione.E la cosa non sempre gli può riuscire.Meno male che ce ne stiamo rendendo conto tutti,occasionali e non,senza buttarlo nel cesso a prescindere dal fatto che non segna.Riguardo Marechiaro bisogna dire che è la terza partita di quest’anno in cui si dimostra più presente.I soloni delle trasmissioni sportive perdono tempo a scervellarsi se è una questione di dove gioca o meno.Secondo me è solo un problema di testa del ragazzo.Cioè,quando non ha paura di farsi male si gioca la partita.E tiene pure il merito di aver fatto l’assist con stop antecedente mica tanto facile.Vogliamo parlare di Lavezzi?Oramai è solo esercizio di retorica.Ripeteremmo sempre le stesse cose.Oggi ha pure segnato facendo un taglio nell’aria avversaria degno di un attaccante consumato.Spero di non sentir più dire che non segna: oggi i nostri tre punti sono i suoi.Punto.E’grazie a lui che mi sento quindi anche un po’ ottimista.L’anno scorso,con una partita ed avversari del genere,una vittoria non l’avremmo mai portata a casa.Questo è un altro segno di evoluzione.Almeno spero sia così e che non sia un caso.Lo scrivo pensando all’Inter che è passata col Genoa solo grazia ad una papera del portiere avversario.Quando giochi una partita di merda e ti porti il bottino pieno a casa vuol dire che stai crescendo.Sono questi punti che conteranno di più alla fine del campionato,qualsiasi risultato ci sarà.Bene così,quindi.Ora ad Anfield Road!Io sto già con la capa nel settore ospiti.Spero solo che i miei se la giocheranno,permettendomi di tornare in Italia a testa alta.Anzi,non lo spero: lo pretendo.
P.s.
Ho scritto con in sottofondo tutte le canzoni dedicate a Diego.
Pp.Ss
Quando il Pocho ha segnato oggi ha esultato come Maradona.Bel modo di fare gli auguri!

…e per festeggiare, sia la vittoria odierna di cui dirò più avanti, sia il Natale, io e fratm ce ne siamo andati a teatro a vedere “juve-napoli 1-3, la presa di torino”, monologo comico (con sprazzi di commozione e qualche profonda osservazione) sul viaggio di 4 amici sfasulati a Torino lo storico 9 novembre ’86. Se vi capita andatevelo a vedere, è stato proprio un bello spettacolo, si rideva con le lacrime e il mal di panza alla descrizione delle 4 tipologie fondamentali del tifoso malato: l’ Ottimista, il Pessimista, il Sofferente e l’ Incazzato. E subito dopo, osservava acutamente l’ autore, non solo i malati si riconoscono tra loro e comunicano come membri di una società segreta (pensateci bene: quanta gente conoscete nella vita di tutti i giorni cui non dite manco buongiorno, ma rivolgete subito delle frasi misteriose x i profani: “guagliù diman è tosta!” o “ma chi s’ha fatt male?” o “ma tu comm ce vaje?” e il rapporto va avanti così x anni, ormai c’è Fulvio l’ Informatore che è un entità astratta che vive nel mio telefonino), ma, aggiunge, coi compagni di Fede con cui si SOFFRE insieme, si raggiunge un grado di intimità e di complicità come con nessun altro. Verissimo.

Ora, cari compagni che eravate con me nella baracca dove i vietcong avellinesi ci facevano fare la roulette russa dei play off, e io con la fascetta in capa insanguinata dicevo “coraggio! Usciremo fuori da questa merda di serie C!”, sappiate che alla fine mi dispiace moltissimo se una serie di fattori legati alla vita d’ogni giorno mi ha trattenuto dal partire, però caro Lucio pensavo auna cosa che mi dicesti al telefono “non capiterà mai più”… E chi lo dice?
So di essere troppo vecchio x partire 5 giorni in tenda a un rave, di essere troppo vecchio per una pogata sotto il palco dei Sepoltura, ma non sarò mai troppo vecchio da non seguire il Ciuccio!
Mò lascia sta che da giovani con Magoni e Sesa al massimo ci potevamo abbiare al mitico “Cino e Lillo Del Duca” di Ascoli, ma chi ti dice che in futuro… mai dire mai… E HO DETTO TUTTO!

Quanto a oggi, il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto, dipende, poi nel calcio solo il tempo dà ragione agli uni o gli altri, e io non ho la palla di cristallo, per ora do ragione un po’ a tutte e 2 le scuole di pensiero.
Gli Ottimisti diranno che, a parte i 3 punti (dato oggettivo) oggi è stato fatto un altro grande passo verso la Grande Cazzimma (vedasi discorsi post Catania)e quindi se va avanti così tra un po’ avremo anche un posto al consiglio di sicurezza dell’ Onu.
I Pessimisti diranno che tutto sommato contro una squadra modesta i rincalzi neppure hanno brillato, che Gargano ha dimostrato non solo di avere il piede a banana (oggi però compensato dalla pesantezza del terreno…)ma di essere pure cretino (proteste esagerate dopo il giallo, a rischio di mettere in salita un'altra gara)e la preoccupante involuzione di Zuniga, ormai una serie inutile di svolazzi e ghirigori…

In base a queste tesi, entrambe giuste, oggi come oggi veramente non so dove possa arrivare questa squadra. E poi, nella descrizione dei “tipi” di cui sopra, io penso di soffrire di disturbo bipolare, come la maggior parte di noi, ma comunque…

IN BOCCA AL LUPO GUAGLIù !!!!

Borghetti

30/10/10

BUON NATALE!!!!!

Auguri a Diego,
Auguri a tutti i napoletani,
Auguri a tutti gli argentini,
e a tutti coloro che credono in Lui

Borghetti

26/10/10

Certe sconfitte sono un po’ come i puparuol’mbuttnat’….

Difficili da digerire.Ma mentre il peperone ti ricorda che è ancora a farti compagnia risalendo piacevolmente e dando origine a questo misto tra sospiro e rutto,una sconfitta del genere rimane sì con te però lasciandoti quell’acidità che genera iastemme e imprecazioni per il resto della settimana.Scrivo ripensando ai primi venti minuti.Il Milancloaca faceva girare la palla e noi a corrergli dietro tipo Pocho(non il nostro giocatore,ma il cane di Zio Fiore)col supersantos.E come è successo col Catania,se lasci alla squadra avversaria la libertà di giocare come cazzo le pare è normale che prendi gol.Gol che sta sulla coscienza a Pazienza,troppo schiacciato addosso ai nostri difensori.Quindi il buon Michelino tiene sulla coscienza una partita.La prima ammonizione mi ha lasciato stupito: era convinto di esser Maradona contro l’Inghilterra.Da ricovero coatto sul momento,altro che sostituzione.In dieci è risultato ancor più evidente che noi a centrocampo stamm’inguaiat’.Soprattutto se dobbiamo sperare in Gargano.Dopo Cannaguaio un altro mistero della nostra squadra.Oramai si dice che è più facile contare le stelle della volta celeste che fare il conto di quanti passaggi sbaglia Walter.Pure lui non doveva esser sostituito ma preso per una recchia e portato direttamente sul pulmann.Yebda ha cercato di mettere una supponta alle mancanze di sti due.L’algerino pare più integrato di Sosa.Certo,pure lui ha fatto cazzate.Poche e soprattutto determinate da ansia di prestazione.Non si è ancora sciolto.Altrimenti avrebbe tirato in quell’occasione invece di fare l’assist a Cavani.Edinson che,poi,ha fatto quel che ha potuto con quei pochi palloni giocabili.Pure e a sto giro niente gol e niente da rimproverargli.Hamsik pareva spaesato in mezzo al campo visto che un paio di volte è andato a doppiare Dossena.Ha il merito di aver creato le due occasioni più pericolose.E come ogni volta,contro di noi i muorti tornano in vita e diventano mostri.Mica zombie,ma superuomini.Tipo Abbiati stasera.Per fortuna il nostro portiere non è stato da meno.Incolpevole sui due gol ne ha “segnati”un paio anche lui così come ha fatto coi Reds.I suoi compagni di reparto si son fatti la loro onestissima gara.E quando sono andati in difficoltà e han vottato calci è stato più per il maggior spessore tecnico degli attaccanti rossomerdi.A proposito,fino a stasera Ibra mi era indifferente mò mi sta ‘ngopp’o cazz’quella faccia da culo tipo bimbetto vomerese indisponente.E’scontato per me chiudere con Lavezzi.Quando lui si è incapato la squadra è ripartita appresso a lui.Colpevole anche lui dei primi venti minuti perché se non gioca bene ti manca mezza squadra.Si fa ampiamente perdonare mettendoci tutto quello di cui è capace(o meglio,non tutto: non sorride quindi non ci sta con la capa)e si leva pure lo sfizio di fare una malatia di gol.Se ci fosse stata uniformità di giudizio,si sarebbe procurato un rigore e causato un’espulsione.Già,perché Rizzoli stasera non ci ha capito un cazzo.Preferisco vederla così che pensare alla malafede.Perché solo uno che non ci sta capendo una ceppa dà un’ammonizione,la seconda in questo caso,per un fallo di mano volontario o meno nella metà campo avversaria.Se in capa sua ha pensato che senza tocco di mano poteva partire un’azione pericolosa del milanfogna.dovrebbe spiegare perché non ha ammonito,per la seconda volta,Papastadopulos al fallo su Lavezzi.Non solo: due minuti dopo sempre il greco fa lo STESSO fallo sul Pocho in area,per l’arbitro tutto regolare…Non voglio parlare di ladrata,perché pure Grava era da ammonire in un paio di situazioni.Direte voi che pure lo svedese era da ammonire….beh,pure tenete ragione.Anche se propendo sempre per l’incompetenza visto che Rizzoli,dopo la mischia,ha ammonito Campagnaro che non c’azzeccava.A mio avviso andava espulso Nesta.Sintesi finale?Abbiamo buttato nel cesso una partita,arbitro o meno.Non puoi giocare come stasera.Punto.E Mazzarri deve capire che non si può più sperare che Gargano,Pazienza e Aronica(anche se Totò si è giocato le ultime due partite a mostro)facciano prestazioni oltre le loro capacità.Ci serve gente costante di un livello almeno almeno un’antecchia superiore.Non necessariamente mostri,ma gente che non tenga i piedi a ferro da stiro.Se non hai un centrocampo dove cazzo ti avvii?Ora non è gennaio,però.Quindi spero che il mister riesca nel frattempo a ritrovare la quadratura del cerchio capendo il perché di nostre certe partite.Io non me lo spiego.E’questione di capa?Sono sfiancati?Si è scassato lo spogliatoio?Solo la continuità,positiva o negativa,darà una risposta.Nel frattempo spero in domenica.Non vorrei partire per Anfield Road con lo scoramento di un’altra prestazione sottotono.In tutto questo,”si scrive milan si legge merda”.
P.s.
Su Sosa e Dimitru.Al Principito dico che abbiamo capito che tiene un bel tocco di palla però….sì ancor’lento.Dico ancora perché spero che non sia questa la sua velocità effettiva.Dimitru si è giocato i suoi ennesimi minuti dimostrando personalità.Merita molta più considerazione,mister…
Pp.Ss.
Mannaggia a gesù cristo

22/10/10

Liverpool uguale Catania

No,non sto facendo un paragone improponibile.Voglio solo dire che son state due partite di merda allo stesso livello.E’vero che eventi tanto attesi poi disilludono le aspettative,ma uno magari si aspettava stasera di perdere 0-1 con onore….Invece?Invece il nulla assoluto.I reds son venuti qua a non perdere.Basti pensare a come hanno giocato: nove di loro dietro la linea della palla.E non è che i nostri hanno capito che bastava giocare un po’ in velocità per vie centrali,visto che sulle fasce si passava una volta sì e dieci no,per portare il risultato a casa.Abbiam rivisto il solito estenuante ed irritante nostro arrivare dopo il centrocampo per poi iniziare a passare il pallone dietro.Non ce la faccio più a vedere sto tipo di gioco.Che poi chiamarlo gioco è una parola grossa.E’semplicemente mancanza di idee.L’unico che si è fatto un partitone e che si è pure accollato l’onere di impostare il gioco è stato Aronica.E ho detto tutto.Gli inglesi secondo me aspettavano di trovarsi di fronte degli indemoniati e sembravano increduli su come potevano controllare tranquillamente il risultato.Definire i nostri statici è un eufemismo.Ripeto,sembravano quelli contro gli etnei.Con un Pocho che non gira e che dimostra per l’ennesima volta che se “manca”lui hai voglia a iastemmare.Hamsik non pervenuto come spesso fa.Cavani si fa il mazzo a tarallo anche andando a coprire in difesa come solito suo,ma inutilmente.Maggio si riconferma come Zuniga: inutile.Potrei fare il copia ed incolla su di loro dal mio ultimo post a questo.Gargano….A parte una percussione che poteva esser proficua,mette in difficoltà sé stesso e la squadra.Qualcuno gli spiegherà mai che i passaggi orizzontali son da harakiri pure nelle partite sotto casa?Il culmine lo ha raggiunto con una giravolta a 360 gradi che ha disorientato più lui che l’avversario.Ma non me ne tiene di dare addosso ai singoli,visto che per l’ennesima volta la colpa è del collettivo che non ci sta con la capa.Col Catania avevamo una giustificazione pronta all’uso: stavano pensando al Liverpool.Ed oggi a che pensavano?Alla partita di merda con gli etnei?Non dimentico che coi siciliani c’era pure il gap trasferte e partite dei nostri nazionali.A sto punto vien da pensare che non hanno ancora recuperato.Però manco questa può essere una scusante,perché ci va di mezzo Mazzarri.Possibile che il mister non si è reso conto di avere titolari ancora sfiancati?I Reds son venuti senza Gerrard e Torres perché tengono da pensare al campionato.Allora perché non provare partendo dalle nostre riserve invece di metterle in mezzo a dieci minuti dalla fine,giusto per fargli fare figure di merda?Poi Gargano si è pure incazzato quando è stato sostituito….Ma bafangul,Walter!Questa partita era importante per noi,dal punto di vista storico-affettivo.Io fino ad ieri iastemmavo perché non ci sarei dovuto essere per colpa degli occasionali.All’intrasatto la botta di ciorta e mi ritrovo un biglietto dei distinti.Me ne fotto di passar per occasionale e mi meno.Non potevo non esserci.E quali sono al fin della fiera le riflessioni da riportare?1)Che l’effetto occasionali ha causato un allargamento del raggio d’azione dei parcheggiatori abusivi: invece che a Nazareth ho parcheggiato sulla cintura di Orione;2)Questa partita è stata un’ottima occasione per vedere il mio Napoli con miei due cugini che non vedevo da una vita.Dovrei mettere il 3) ma sarebbe da occasionali: il biglietto mi è stato regalato però non dico”per fortuna”.Dovevo esserci.Punto.”e sarà sarà/ovunque ti sosterrem/ovunque ti seguirem/che sarà sarà”

18/10/10

prove tecniche di maturità

Hi brothers! (esercitiamo l' inglese...)
praticamente d' accordo su tutta la linea, aggiungo giusto qualche osservazione.
Lo scorso anno, in occasione del pareggio interno con la Roma(che già era un miglioramento rispetto alle sconfitte) scrissi che in fondo il Salto di Qualità non si ha dalla sera alla mattina con la bacchetta magica, ma che è un processo lento, impercettibile, graduale, e chissà che forse l' anno prossimo (cioè questo) non si sarebbe riusciti a battere finalmente i giallosozzi...

Ora, se è vero come dicono che la grande squadra è quella che sa "rubare" le partite (non in senso rubentino, con la corruzione, infatti quella non è mai stata una grande squadra), anche quando sembra giocar male, come il Real di Butragueno o l' inter del Trap e di Mattheus, che mise il record a 58 punti vincendo sempre 1-0 con un tiro in porta, di quelle squadre insomma di cui si dice "al primo errore ti castigano", beh, ieri ci siamo andati vicino, o perlomeno sembriamo sviluppare la cazzimma giusta in quella direzione.Chiariamo: ho citato quell' inter e non quel Napoli di quegli anni non perchè fossimo scarsi, ma perchè noi imponevamo di più il nostro gioco, l'inter invece era più catenacciara e rispecchiava di più le caratteristiche di cui stiamo parlando.

caratteristiche che potremmo cominciare ad avere pure noi perchè Cavani ce lo permette. Madonna santa, Bedda Matri direbbero a catania, ma che iradiddio che abbiamo! E pazienza se nel finale la palla gli rimbalza male davanti, io penso che tutto sommato la trasferta siciliana è stata positiva, anche se Mazzarri s'è incazzato. Però considerato che:
- Nessuno, manco l'inter, va al Cibali in gita di piacere
-Hai voglia a dicere, ma i ragazzi sentivano i Beatles nelle orecchie e pensavano al Liverpool (come noi del resto)
-Massima fiducia in Mazzarri che vorrà spremere gli uomini chiave fino a gennaio, quando si spera arriveranno rinforzi, io avrei fatto diversamente ma ormai al Mazza consegnerei pure portafoglio e chiavi di casa tanto che mi fido di lui. Ma non dimentichiamo che c'era chi rientrava dall' indonesia, chi dal giappone, chi dalla repubblica centrafricana, chi dagli stati uniti e chi da casavatore (sicuramente il viaggio più stressante)...
allora va benissimo così!

Visto che siamo persone serie, non guardiamo alla classifica e i conti si fanno alla fine. Infine le dolenti note: Maggio non è più, o non è ancora il Van Maggen che conoscevamo. Gargano, se prima dicevo scherzando che mio figlio la passa meglio di lui, d'ora in poi lo dirò seriamente, e quando sarà ceduto (Gargano, non Paolino), di certo non mi straccerò i 4 capelli che tengo!

Ieri un altro pò non mi veniva un tocco quando ho scoperto che il Liverpool è ULTIMO in premier. Questo non significa che sarà una passeggiata, ma che hanno qualcosa che non va sicuramente si. Sono fiducioso.(Grattiamoci)

Capitolo Storica Trasferta ad Anfield. Mi mancano ancora date di emissione e scadenza delle carte d'intintirintà di Enrico e Lucio, e la data di nascita di Lucio, per completare la carta d' imbarco. Poi: come ci organizziamo x la caccia al biglietto? Io direi come si sa qualcosa ci troviamo la sera al solito bar di fronte Mostra e ci facciamo la fila tutti insieme, e qui caro Enzo dovrà avverarsi la tua (nostra) nemesi sugli occasionali!!
Poi: noi la mattina del 3 dobbiamo essere alle 10.00 al check in, a Ciampino come ci arriviamo, insieme o ognun x sè (forse Lucio lavora la sera prima)?
Prima fate sapere, meglio è.
Ora vi lascio, devo mettermi in contatto con un agente della nostra ramificata, capillare ed efficiente organizzazione a Liverpool.

-"Pronto?Pronto?Me siente? Sono Paul... Paul McCartney!"-
-"Secondo me è stata la cartigienica che ha fatto da tappo..."-

Borghetti